PASSATE DA ANDORNO MICCA? TAPPA OBBLIGATA AL GARDEN CAFÈ

Colazioni, aperitivi, snack e golosità: al Garden Cafè è possibile trovare tutto questo e molto altro, servito con l’entusiasmo di Sara Geracitano e della sua famiglia.

C’era una volta… Così potremmo iniziare il pezzo di oggi. La storia di una nuova attività imprenditoriale, la storia di un sogno d’infanzia, la storia di una giovane ben lontana dal rientrare nella famosa categoria dei bamboccioni.

Sara Geracitano, 28 anni, nel 2012 ha rilevato da govanissima il Garden Cafè, noto locale di Andorno Micca: “Già da bambina giocare a fare la barista era uno dei miei passatempi preferiti, così quando ho avuto l’occasione l’ho colta al volo, nonostante sia un percorso difficile e sempre in salita”.

Oltre al servizio di bar e caffetteria, Garden Cafè (rinnovato interamente lo scorso anno) propone serate a tema e feste musicali (soprattutto in estate, sfruttando gli spazi esterni) ed è disponibile anche per l’organizzazione di feste private: “Oggi stiamo raccogliendo i frutti del lavoro svolto finora. Personalmente avevo maturato solo una minima esperienza nel settore, quindi da un punto di vista imprenditoriale per me è già un successo essere riuscita ad avviare l’attività da sola”, commenta Sara, “Ma c’è sempre da imparare e da lavorare per rimanere aggiornati, soprattutto per quanto riguarda la burocrazia, che viene stravolta da un anno all’altro”.

Con l’aiuto della mamma e del fratello, Sara è riuscita ad entrare nel cuore degli abitanti della Valle Cervo, creandosi una propria clientela che vede il bar come un luogo di incontro familiare: “Nella zona esistono molti bar storici e l’essere così giovane crea diffidenza, soprattutto nelle persone più adulte, ma col tempo stiamo costruendo rapporti di fiducia e, perché no, di amicizia. I clienti vengono non solo per le nostre attività e le nostre proposte culinarie, ma per le persone che lavorano dietro al bancone”.

Dal gruppo di ragazzi, ai pensionati, dalle nonne, ai lavoratori di passaggio: sono tanti i biellesi che oggi scelgono Garden Cafè, ma come raggiungere tanti target differenti? “La vita di paese aiuta sicuramente, ma oggi il web è essenziale in termini di visibilità”, spiega Sara, “I social vengono utilizzati da persone di tutte le età e al tempo stesso permettono alle attività di mettersi in vetrina e mostrare la propria offerta (prodotti, eventi e quant’altro). Noi vediamo il riscontro: un post su Facebook viene condiviso dagli utenti raggiungendo tutta la provincia e non solo. Così capita, ad esempio, che gruppi musicali di altre zone del Piemonte ci contattino per organizzare una serata nel locale. Si creano quindi nuovi contatti e nuove possibilità”.

Con entusiasmo e voglia di fare, Sara è riuscita a raggiungere il suo obiettivo, nonostante le rinunce, nonostante le difficoltà, scegliendo un percoso insolito per la sua generazione: “Io sarei felicissima di riuscire a mantenere questo equilibrio. Non mi interessa fare più soldi o avere più ferie, ma poter continuare a lavorare stando bene e mantenedo la mia famiglia”.

La morale della storia? Che, come disse Confucio, Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita. Che quando ci si pone un obiettivo, bisogna impegnarsi seriamente per raggiungerlo, senza lasciarsi amareggiare. E che alla base di ogni successo, è necessaria una buona dose di umiltà.

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*