TOR DES GEANTS 23-09-2016

"Rifarei tutto anche domani" FOTOGALLERY

Ricordi indimenticabili quelli di Roberto Caucino, che è riuscito a portare a termine in sequenza 4K e Tor des Geants, 680 chilometri con 50mila metri di dislivello

Roberto Caucino e Jean Michel Touron, gli unici due runner ad aver terminato 4K e Tor Des Geants

"Volevo fare il Col Malatrà all'alba. A mezzanotte mi hanno svegliano e mi sono messo in marcia. Stavo bene fisicamente, come avessi dormito due giorni. Ho iniziato la camminata e a metà salita ho trovato qualche centimetro di neve che la luna piena, alta in cielo alle mie spalle, Illuminava a giorno. E infatti nevicava. Non sembrava reale. Ho pianto tutta la salita rallentando perché non volevo che quel giorno finisse". Il ricordo di quegli ultimi chilometri gli gonfiano gli occhi, trattiene a stento le lacrime, le parole escono a rilento quasi bloccate da un'emozione più che mai viva.

Indossa la maglietta da 4,50 euro e gli stessi scarpini calzati per tutto il Tor. E' seduto sulla poltroncina del suo ufficio. Nell'aria si sprigiona il profumo della montagna e anche noi ci rendiamo conto di percepirlo. Roberto Caucino, l'iron man biellese che ha portato a termine il 4K e il Tor des Geants in dodici giorni, inizia a raccontare l'impresa dei suoi 680 km, con oltre 50 mila metri di dislivello, al limite dell'epico. Ha due righelli in mano, che muove continuamente quasi a disegnare nell'aria le salite e le discese affrontate nelle due gare.

Inizia così a descriverci il magico mondo delle sue montagne. "Mi sono iscritto a tutte e due le gare perché l'anno scorso ho saltato il Tor e quest'anno, per nessuna cosa al mondo, volevo perderlo. Poi le varie diatribe degli sponsor hanno fatto nascere il 4K e così mi sono iscritto anche a quella competizione. Ho pensato che magari avrebbero trovato un accordo ed essendo presente in entrambe avrei avuto maggiori possibilità di partecipare. La bellezza di queste gare è di riuscire a conoscere i tuoi lati oscuri, scoprire i tuoi limiti. Ho pensato di partecipare a due gare consecutive alla ricerca delle stesse emozioni del mio primo Tor".

"Al 4K sono partito forte, mi sentivo bene e al 150esimo km ero nei primi 20 in classifica. Al Col del Malatrà ho accelerato perché mi avevano avvisato di un peggioramento del tempo. Una volta superato, poi ho rallentato. Dalla base vita di Gressoney fino al rifugio Coda, ovvero oltre 40 km, non ho avuto il bisogno di mangiare. Mi sono fermato per bere un cappuccino e fumarmi una sigaretta al rifugio Barma, un bel posto che rimane dietro il Monte Mars". Ma l'imprevisto capita quando meno te lo aspetti, in gare così tremende. "Ripartito dal Coda ho avvertito un dolore lancinante per una contrattura al quadricipite. Da quel momento in poi ho sofferto come un cane giungendo all'arrivo camminando". A quel punto, quando tutti hanno tagliato il traguardo esausti, Caucino era solo a metà del suo percorso. E insieme a Roberto continuava a viaggiare la sua compagna del momento, quella dolorosa contrattura che si portava dietro da tante, troppe ore. "Avevo due giorni di riposo prima di iniziare il Tor anche se in realtà non ho riposato molto per diversi motivi e per rivedere i miei figli Carolina e Francesco. Hanno 13 e 17 anni e con loro, durante tutti questi 12 giorni di montagna, ho mantenuto sempre i contatti anche solo con un sms. Mi hanno spronato, mi hanno rincuorato nei momenti di sconforto. Per me sono stati il vero aiuto. Non avrei potuto deluderli".

E così è arrivato anche il momento di partire per gli altri 330 km del Tor. "Lo puoi affrontare in due maniere: competitiva o come un bel viaggio, una cavalcata mistica dove riesci a goderti albe e tramonti. Per chi ama la montagna è un viaggio unico. Sono partito con la paranoia della gamba ma in tutto il primo giorno non ho avvertito nulla di particolare. Stavo bene. Trascorse molte ore però mi è ritornata a far male la contrattura. Mi stavo abbattendo, il morale era sceso sotto i piedi. Per fortuna ho incontrato le mie cugine Annalisa e Maura e sentito telefonicamente la mia compagna Chiara, che mi hanno rincuorato e dato la forza per continuare il mio Tor. Così dopo aver dormito un paio d'ore, mi sono rimesso in viaggio".

Roberto Caucino continua imperterrito a macinare chilometri di sentieri, vedere scenari mozzafiato. Poi, arrivato a Gressoney, il fisioterapista finalmente rimette in sesto il suo quadricipite e da qual momento i sentieri sono ritornati a sorridere al biellese. "Ho riscoperto le stesse emozioni del primo Tor. Quasi a fine gara, dopo l'ennesimo colle, a fine discesa del sentiero, ti immetti in una poderale di 11 km che se la cammini non arrivi più. Avevo male ai piedi, fame e sonno. Era notte. Ho corso tutto il sentiero senza neanche fermarmi per tirar fuori il frontale. Ero aggredito dalla disperazione. Arrivato alla base vita ho mangiato quattro piatti di pasta, due yougurt, fumato una sigaretta e dormito un paio d'ore".

Dopo due Tor, Roberto Caucino scopre che vivere la gara nella pancia del gruppo è una vera meraviglia, una sensazione mai provata prima. E noi continuiamo ad essere rapiti dal suo racconto, dal suo amore per le montagne, le sue montagne perché è così che le considera, da 36 anni, quando aveva comprato la casa di Torgnon. "Ti ritrovi un giorno con un concorrente e un giorno con un altro. Tutto questo è bellissimo. Ti perdi in sensazioni indescrivibili. Arrivi in certi momenti che ti senti un tutt'uno con la natura, come un camoscio che va, mangia e qualche volta si ricorda di dormire. Riunisci gioie e dolori. Ti godi i volontari dei rifugi, loro sono la vera anima del Tor, sempre pronti a suggerire una parola gentile in qualsiasi ora del giorno e della notte".

Le sensazioni di Caucino nel finale del suo viaggio sono da vivere tutte d'un fiato. Racconta del Col Malatrà con gli occhi lucidi e il groppo in gola, come lo abbiamo descritto all'inizio del racconto. Continua i sentieri fino ad arrivare al rifugio Frassati. "Sono entrato, erano tutti sbarellati. Ero confuso e mi sembrava di essere all'interno di un campo base dell'Everest. Mi guardo attorno con un punto interrogativo sulla fronte. Una ragazza stava andando su e giù per la baita, piangendo. Non voleva che finisse questo viaggio. Mi sono seduto, ho mangiato un pezzo di torta, bevuto un caffè e mi sono goduto tutto quanto. La cartolina della notte era da fantascienza. La luna piena, con il riverbero della neve, sembrava avesse disegnato un mondo irreale".

Dopo la lunga giornata percorsa verso il traguardo, alle 23,00 arriva in una Courmayeur già addormentata. Ad aspettarlo tutti gli amici più cari, anche la sua mamma. "Non ho pianto. Peccato" dice Roberto scuotendo leggermente, a destra e sinistra, il capo.  Caucino, insieme al peruviano passaportato francese, Jean Michel Touron sono gli unici due uomini, ad aver compiuto l'impresa di portare a termine il 4K e il Tor, 680 km e 50 mila metri di dislivello. La storia l'hanno scritta e forse rimarranno i soli ad aver compiuto questo meraviglioso viaggio anche se il biellese pensa di aver vissuto il suo sogno: "Non credo ancora adesso di essere riuscito a portare a termine 680 km. Su una cosa però sono assolutamente sicuro: rifarei tutto quanto domani stesso per riprovare le stesse emozioni".

Fulvio Feraboli

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.