SILADEN 05-01-2017

BUON MANGIARE

"Non abbiate paura di partire"

Dalle lezioni all'Alberghiero di Trivero alla cucina di un resort in Indonesia, il racconto dell'esperienza dello chef 32enne Matteo Abrignani

E’ soprattutto quando si crede nella bellezza delle proprie ambizioni che si aprono nuovi percorsi di vita. E in quest’arte i giovani, seppur facendo spesso di necessità virtù, sono dei maestri. A raccontare la propria esperienza è Matteo Abrignani, 32 anni, originario di Biella e chef di successo a Siladen, isola della Repubblica di Indonesia.

“Ho iniziato a cimentarmi in cucina frequentando l’Istituto alberghiero di Trivero; già al tempo della scuola ero impegnato a seguire stage nella ristorazione, prima nel Biellese, poi in giro per l’Italia, facendo stagioni nei periodi estivi, nelle festività natalizie, o nei fine settimana, al Lago Maggiore o sulla Riviera romagnola - spiega -. Dopo essermi diplomato nel 2003 ed aver assolto il servizio militare, ho lavorato nella ristorazione a Biella e a Valdengo. All’epoca avevo iniziato a convivere. La voglia di partire, di fare nuove esperienze in giro per il mondo, è scattata quando la storia con la mia ragazza è finita. Ho sentito che era il momento giusto per conoscere nuove realtà, visitare luoghi, approfittando della mia attività professionale”.

Siladen island, nel parco marino di Bunaken, dove si trova Matteo, cercandola sui motori di ricerca si scopre che è uno di quei posti vicino ai tropici che animano le fantasie più oziose e si pensa di aver capito dove stia la forza magnetica, ma non è proprio così.

“Lavoro in un piccolo resort. Sono assunto come chef italiano e lavoro accanto a un cuoco indonesiano. La struttura offre agli ospiti una cucina mista. Contiamo poi sull'aiuto dello staff. Il mio lavoro si svolge tra i fornelli, ma sono anche a contatto con i clienti, offrendo un ampio buffet. Gli italiani che incontro sono tanti, soprattutto ad agosto e a Natale, ma arrivano pure tedeschi, americani, cinesi e giapponesi. Il mio contratto scadrà fra qualche mese; il titolare mi ha chiesto di rimanere, ma non so ancora cosa farò. Ormai sono qui da un anno e mezzo e l’isola è piccola, di conseguenza le opportunità di svago sono poche. Praticamente vivo nel resort, il che è diverso dalla vita fuori. Ho già lavorato per grandi compagnie, in un albergo, in città, so cosa significa e poi, per dirla tutta, mi piace viaggiare. Anche la mia attività dopo un po’ diventa noiosa. Nonostante si possano sperimentare nuove idee, servono sempre nuovi stimoli, anche perché si scoprono culture, tradizioni, anche alimentari, che ancora non si conoscono. Muoversi è crescere sotto il profilo professionale e umano”.

Sull’isola piove. Il segnale di ricezione è basso e la linea telefonica cade di continuo. Appena i capricci meteo lo consentono, la conversazione riprende, il silenzio però ha dato a Matteo il tempo di pensare alle parole che dirà e si fa pacato. “Il mio è un lavoro che richiede passione, perché ti porta via tanto. Lavori sempre e non è semplice. Non è un talent show culinario; ti dà soddisfazione, ma comporta sacrificio, rinunce, come alla cena con gli amici, alla serata in discoteca, alle vacanze o all’andare a sciare la domenica. Certe volte ti mancano quegli aspetti di una vita normale, fatta di orari. Anche avere la ragazza non è semplice, perché deve saper accettare tutto questo. E poi la paga è bassa, non è come in Italia”.

Pensando invece ai ragazzi indecisi sul da farsi nella vita, Matteo si riaccende. “Mi riferisco a loro, ma vale in generale, e dico che si deve partire, assolutamente. Non bisogna avere paura, non bisogna fermarsi di fronte all’incertezza. Soprattutto noi italiani, tanto mammoni, ci mettiamo spesso al riparo dietro ai ‘se potessi, farei’, perché di fatto non si dice addio a niente, ma si lascia tutto e ti devi mettere in gioco, imparare un’altra lingua, conoscere altre culture, che non sempre sono belle come le immaginiamo. A volte integrarsi non è facile, ma merita provare. Ho lavorato due anni alle Maldive, sono stato in Thailandia per un training di cucina molecolare e management e in Egitto. In Indonesia ci sono venuto per far svolgere ai ragazzi del posto un training di cucina italiana, ma poi sono stato ammanettato ad una palma. Mi hanno chiesto di rimanere e l’ho fatto. Anche perché le proposte che ricevo dall’Italia durano tre mesi appena e non danno garanzie, mentre all’estero, anche per motivi legati al permesso di soggiorno, sono di almeno un anno”.

Di incontri interessanti in giro per il mondo se ne fanno parecchi. Gente di Biella poi se ne trova ovunque, ma la situazione che più diverte Matteo è il diventare protagonista per il semplice motivo di essere italiano, o a volte, nei luoghi più remoti, di essere lo straniero. “Accade spesso di finire nelle foto dei residenti, di dover accettare il selfie solo perché sono poco abituati a vedere estranei. Guardando la tivù, ci vedono come degli artisti. La cosa è simpatica, ma anche imbarazzante. Ti ritrovi magari in un centro commerciale circondato da persone che ti osservano e sorridono. Non ci sono sentimenti di razzismo; per loro fai novità”.

Lontano dall’Italia qualcosa manca, ma avere di meno non è sinonimo di sofferenza. Anzi. "Di casa mi mancano certe abitudini, i sapori del cibo, gli amici, la famiglia e soprattutto, essendo di Biella, mi mancano le montagne, pur lavorando in un posto bellissimo. Del resto quando torno a casa, dopo qualche settimana, ho voglia di ripartire. Sarà per la situazione che si vive con la disoccupazione, ma si respira un'aria rigida, stressata. Le persone sembrano impazzite, si lamentano di tutto. In Asia la gente vive più rilassata. L’ho percepito soprattutto in Thailandia, dove sono di religione buddista. Hanno una visione della vita diversa, più semplice. Moralmente stanno bene, anche se hanno meno - conclude Matteo -. Per questi motivi e anche perché non ho ancora una famiglia a cui pensare, moglie e figli per intenderci, l’idea di pagare tasse su tasse, già facendo un lavoro impegnativo, non mi attira. Preferisco viaggiare, almeno mi godo la vita”.

Anna Arietti

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.