GIFFLENGA 14-11-2016

La bellezza del vivere insieme FOTOGALLERY

E' quella celebrata nel piccolo comune con la festa patronale di San Martino tra gimkane con la Panda e gare di risotto

La bellezza del vivere insieme FOTOGALLERY 3

Non è come si pensa. La Bassa Biellese non è soltanto “zanzare d’estate e nebbia d’inverno”, come dicono certi che stanno più su. Il secondo fine settimana di novembre si festeggia il patrono, San Martino, nel minuscolo comune di Gifflenga: centoquaranta residenti e un gran dispiego di energia per celebrare la bellezza del vivere insieme.

Percorrendo la strada che porta alle poche case, fra risaie e meleti, appare un trattore all’opera anche oggi, perché è la terra che comanda. Alla festa, dove è ancora costumanza mettere il vestito bello, si andrà dopo.

Dirimpettai sulla piazzetta sono il municipio e la Pieve di San Martino del Seicento, una taverna con il logo della rana, l’anfibio autoctono che da queste parti finisce in padella, e una fontana, unica fonte di rumore, che costituiscono il cuore del paese.

Dalla chiesa esce una donna, con i suoi parecchi “anta” anni, a rinfrescare l’acqua del vaso di fiori; oltre l’altare, dietro al presbiterio, qualcuno suona la chitarra. E’ Katia con i ragazzi, alle prese con le ultime prove di canto per la messa che si celebrerà a breve. Fra i banchi siede una donna, che ha voglia di parlare. “Questa non è la chiesa principale. La parrocchiale si trovava vicino al torrente Cervo, ma è stata stata spazzata via dalla piena, tanto tempo fa, con buona parte delle abitazioni. Tant’è che le case più antiche si trovano a Canton Castellazzo, non qui a Canton Chiesa - spiega, senza voler rivelare il suo nome -. Meglio di no. Qui ci conosciamo tutti e siamo pure un po’ parenti; poi mi trovano da dire”.

Di fronte alla Pieve s’incontra il sindaco, anzi, la sindaca, giovane e sorridente, che tutti chiamano per nome, Elisa. E’ un po’ agitata. Sta per iniziare la messa e non ha ancora indossato la fascia tricolore. “Ci parliamo dopo”, accenna trafelata. In chiesa ci saranno anche i sindaci di Masserano e di Castelletto Cervo. E’ la festa di tutta la comunità pastorale. A celebrare l’eucarestia sono il giovane don Marco, che scherza sempre anche quando predica, e don Alberto, con i suoi annetti, che parla a voce bassa e “noi vecchi non sentiamo niente”, commentano fuori, sul sagrato, dove in attesa c’è anche Silvana. “Noi siamo di Masserano, ma a Gifflenga ci veniamo spesso, da sempre”. Brava a preparare le frittelle di mele, leccornia tipica, la donna svela la ricetta: uova, un goccio di rum, una grattugiata di scorza di limone, poco zucchero, perché va messo anche sulle frittelle, e farina doppio zero. Ho provato ad usarne altre, per far contenta mia figlia che è fissata con quelle farine nuove, ma non vanno mica bene. Il composto deve rimanere liquido sennò le frittelle vengono spesse”.

La giornata rievoca Martino, il santo. L’aria è fresca, ma il sole scalda. La presenza di una persona che si aggira con taccuino in mano e macchina fotografica al collo incuriosisce. Nonostante il movimento portato dalla festa, negli sguardi si legge: “sa qui ci ca l’è?” questa chi è?

Oltre il salone polivalente, a far da guida sono gli aromi della cucina, si staglia un tendone bianco dalle dimensioni esagerate, montato per l’occasione. Fervono i preparativi per il pranzo. Ai tavoli c’è Umberto, indaffarato con le tovaglie, mentre fuori arrivano le Fiat Panda per il raduno, invitate ad animare la festa. “Ne attendiamo almeno cinquanta - dice Nelson -, però parli con mia moglie, ‘mi port ai brèie, ma l’è célla ca la cùmanda’, io porto i pantaloni, ma è lei che comanda”. La capa si chiama Michela: “Il nostro gruppo è di Pettinengo - spiega -. Più tardi faremo un giro fra risaie e meleti e ci sarà la gincana con i birilli e fra i ‘balòt ad fèn”.

Conclusa l’eucarestia e impartita la benedizione in piazza, scatta una voce: “Piero, tàca la mùsica!” e dallo stereo di una Panda, alla cui guida siede un ragazzo che non attende altro, schizzano a palla note troppo moderne che scatenano un fuggi fuggi di vecchietti.

Ospiti sono Andrea, referente d’eccezione del Panda club, e Linus, uno dei cantanti dei “Farinèi dla brìgna”, che esibendosi in lingua piemontese, proporrà “La mè Pànda a pèrd ij tòch”. “Farò un po’ lo stupido - commenta - visto che sono il comico del gruppo“. C’è voglia di giocare, ma non per tutti è così. Come spiegato in chiesa, il giorno prima è mancata Lea, aveva 84 anni, e in paese la sua perdita fa la differenza. Un’anziana riprende il pensiero dicendo: “Non è la solita festa”. Nel frattempo la sindaca sparisce, verrà ritrovata nella tensostruttura a bere il caffè, meno emozionata, ma sempre con la voce alta da maestra di scuola, la sua professione. “Si sente lo spirito della comunità - dice -. Vedere tutti questi giovani, arrivati alla spicciolata anche dai paesi vicini, e tante persone, ci fa vivere la bellezza del ritorno a casa, di ritrovarci con i ricordi e di condividere l’amore per il paese che ci unisce”.

La sera prima si sono svolte due competizioni gastronomiche: ottocento i partecipanti, che hanno composto la giuria popolare. Per il “Gran premio d’la panissa”, la ricetta a base di riso, fagioli e lardo, sfumati nel vino rosso, proposta anche nella versione con il salame, in cucina si sono sfidate le Pro loco Bastìa di Balocco, di Mottalciata, di Tronzano Vercellese, che ha vinto, e il Comitato festeggiamenti di Buronzo. Per il “Palio del magnifico risotto” hanno gareggiato le Pro loco di Castelletto Cervo con un piatto di risotto al gorgonzola, zucca e cioccolato amaro, di Tollegno con il risotto alla birra, di Brusnengo con il risotto al Bramaterra, gli Amici dei risotti di Cossato con il riso ai peperoni e bagna cauda, l’Associazione sportiva di Villa del Bosco con il risotto della regina e la Pro loco di San Damiano di Carisio, che ha vinto, con il risotto al gorgonzola dolce e burro alle erbe aromatiche. “La parola giusta per descrivere la serata è divertente - prosegue la sindaca -. Tutti i piatti erano buonissimi. E’ stato bello vedere i gruppi che cercavano di arruffianarsi i voti facendo fare ulteriori assaggi. La festa è nata, quasi per scherzo, una decina di anni fa, in un capannone troppo piccolo per contenere tutti e adesso essere qui così numerosi è di buon auspicio per fare sempre meglio, anche se comporta impegno. I volontari della nostra Pro loco hanno trottato come matti per arrivare ad oggi”. Elisa, viene da chiamarla per nome, non manca di ringraziare i gruppi intervenuti e la Protezione civile per il servizio svolto. Lasciando la festa, tutti salutano, sembra di conoscersi, e ritorna alle orecchie lo scroscio dell’acqua della fontana. La sensazione è proprio quella di allontanarsi da casa.

Anna Arietti

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.