ALICE CASTELLO 05-04-2017

BUON MANGIARE

Il nostro sogno contro la crisi

Quattro cugini di Alice Castello, ognuno con una formazione diversa, hanno unito le forze per inventarsi un lavoro: così è nata Casa Drusù, un locale accogliente e famigliare in cui si gusta la pinsa romana

Il nostro sogno contro la crisi 2

Metti quattro cugini, tutti trentenni, cresciuti insieme trascorrendo estati dopo estati in Calabria, nella casa dei nonni. Aggiungici l'amore per quella terra dove sono nate le loro mamme, per i suoi prodotti tipici e i suoi paesaggi. E per finire condisci il tutto con una grande voglia di fare, di creare un qualcosa per il futuro rimanendo però sempre con i piedi ben saldi per terra, sostenuti dalla propria famiglia. Il risultato è la "Pinseria... e dintorni. Casa Drusù", un locale davvero particolare sia per i piatti che propone, sia per l'atmosfera che vi si respira.

Sì, perché "Casa Drusù" è molto più di una pizzeria o di un ristorante: è un pezzo di Calabria trapiantata ad Alice Castello, è il risultato di tanti sforzi e di tanti sogni di quattro ragazzi che, stufi di tanti lavori precari e sottopagati, hanno deciso di buttarsi nell'avventura di aprire un'attività tutta loro, che avesse come caratteristica quella di far sentire i clienti in famiglia. 

Appena si apre la porta di ingresso, il colpo d'occhio è notevole: ad accoglierci c'è una gigantesca fotografia di un panorama mozzafiato sul mar Ionio, in cui il sole splende caldo sugli ulivi.

"Questo è ciò che si vede dalla terrazza dei nostri nonni a Marina di Gioiosa, un paesino in provincia di Reggio Calabria - ci spiega subito Giovanna Giordano, vedendoci ammutolire di fronte a tanta bellezza - casa che è la prima della contrada Drusù, che dà il nome al nostro locale". Questa foto posta all'ingresso, nella mente dei quattro ragazzi richiama alla memoria le tante estati trascorse insieme dai nonni che sicuramente hanno gettato le basi per questa attuale collaborazione lavorativa.

I protagonisti di questa storia sono Giovanna Giordano laureata in Giurisprudenza, Valeria Pipino laureata in architettura, Luca De Tommaso pizzaiolo e Francesco De Tommaso perito elettronico e poi artigiano edile, che un giorno si sono fermati a riflettere e hanno capito di non essere soddisfatti della piega che loro vita stava prendendo a causa della precarietà lavorativa.

"Abbiamo deciso di buttarci - spiegano - cercando di proporre al pubblico un qualcosa di innovativo per distinguerci dagli altri locali. Nessuno della nostra famiglia aveva mai azzardato così tanto, ma siccome la voglia di fare non ci manca, i nostri genitori ci hanno sostenuto”.

La chiave di volta nella scelta del prodotto particolare da cucinare c'è stata, non a caso, mentre i ragazzi erano in vacanza in Calabria: "Una sera siamo usciti a cena fuori e abbiamo mangiato la pinsa: per scherzo abbiamo detto che avremmo potuto portarla anche ad Alice e alla fine così è stato", ci confida Giovanna.

Da quella sera al contattare la ditta Corrado Di Marco che fa corsi su come preparare la pinsa romana, il passo è stato veramente breve: Luca, il cugino pizzaiolo, è stato iniziato ai segreti di questa pizza particolare, mentre gli altri hanno ricevuto dritte da Marco Montuori apposito consulente per imparare a gestire al meglio il ristorante.

Casa Drusù è nata nel marzo 2015 ed è una delle poche pinserie presenti in Piemonte (le altre sono una take away a Torino e una a Venaria) ed è stata la prima ad ottenere la certificazione. E se tutto questo è stato possibile, secondo i ragazzi è stato merito delle loro famiglie che li hanno sempre sostenuti: "Ai nostri genitori, nonni, zii, cugini dobbiamo dire un grazie enorme per aver creduto in noi - affermano - ed è per questo che qui a Casa Drusù abbiamo voluto ricreare un'atmosfera particolarmente accogliente. Per fare in modo che le persone che vengono a mangiare da noi si sentano davvero come a casa loro, come se fossero in famiglia".

E si può dire che ci siano riusciti: lo si capisce fin da subito, appena si apre la porta e si entra in pinseria, venendo accolti oltre dal calore che emana la fotografia del paesaggio ionico, da quello che emanano i sorrisi sempre presenti di Giovanna, Valeria, Luca e Francesco. E' davvero bello vederli affiatati e contenti di fare il loro lavoro. E lo è ancora di più vedere i loro occhi brillare quando ce lo presentano.

La parola in questo caso passa a Luca, il pizzaziolo: "La pinsa è una pizza molto particolare fatta con un mix di farine diverse: frumento, riso e soia, più lievito di birra e molta acqua - spiega - un impasto, questo, che viene fatto lievitare molto, dalle 48 alle 120 ore e che poi avrà una doppia cottura in un forno a gas rotante. Cosa, questa, che permette alla base di asciugarsi meglio eliminando l'acqua in eccesso e quindi di rimanere più croccante e più digeribile". Una pizza che quindi non rimane mai cruda.

Particolari sono poi i condimenti utilizzati a Casa Drusù: i ragazzi hanno mantenuto alcune ricette consigliate loro dalla scuola dei pinsaioli, ma ne hanno anche inventate alcune di sana pianta per dare un'impronta più personale a ciò che offrono nel loro locale.

"La pinsa più amata è sicuramente la piccantina con pomodoro, guanciale calabrese piccante, pomodorini datterini, pepe nero e grana, l'unica senza mozzarella - afferma Valeria - quella più particolare invece può essere la orange con crema di zucca, quattro formaggi e scorza di arancia oppure la fichissima con fichi, lardo, taleggio e mandorle".

Un paradiso per il palato, provare per credere. Fidandosi però in tutto e per tutto del pinsaiolo Luca, perché a Casa Drusù si tende a non effettuare modifiche agli ingredienti: "Sappiamo che questa scelta potrebbe apparire un limite, ma credeteci: i condimenti sono stati studiati per garantire gusto e apporto nutrizionale, fidatevi del nostro chef", spiega Giovanna.

Assieme a questo piatto tipico dell'antica Roma, la pinseria offre un antipasto della casa tipico calabrese con salumi, formaggi e sott'olio che arrivano tutti dalla Calabria, il fritto di pesce, l'insalata di mare, le verdure grigliate e le patatine fritte, più dolci tutti fatti in casa: una scelta, quella di non avere troppi piatti nel menù, per valorizzare ed esaltare il cavallo di battaglia dei quattro ragazzi, vale a dire la pinsa, un prodotto che non solo nella provincia, ma anche nella Regione, è davvero poco conosciuto ma sta iniziando ad essere molto apprezzato.

La qualità è stata scelta anche per quanto riguarda le bevande. Come ci spiega Francesco “Non solo abbiamo scelto il sistema di spillatura a caduta che priva le birre di anidride carbonica rendendole più leggere, ma anche i nostri vini arrivano da piccole aziende e non dalla grande distribuzione". 

"Siamo davvero felici di vedere i clienti andar via contenti, facendoci i complimenti per la cordialità, l'accoglienza e la bontà di quanto hanno mangiato: è il calore che ci trasmettono con le loro parole che ci sprona ancora di più ad andare avanti sulla strada intrapresa - concludono i giovani proprietari - perché se un cliente se ne va da qui avendo soddisfatto il palato ma anche con il sorriso, vuol dire che siamo riusciti davvero a farlo stare bene e a farlo sentire come se fosse in famiglia".

Anita Santhià

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.