VERONA 14-04-2016

BUON MANGIARE

Biellesi a Vinitaly FOTOGALLERY

In sedici hanno scelto di presentarsi con l'Associazione Vignaioli Colline Biellesi, atri hanno preferito il Consorzio Tutela Nebbioli Alto piemonte. Del Signore di Gattinara tra i 5 Star Wines

Biellesi a Vinitaly FOTOGALLERY 3
Lo stnad degustazione del'associazione Colline Biellesi

Vinitaly è la più grande fiera enologica italiana, ed una delle maggiori a livello internazionale. Ogni regione è rappresentata con il meglio della sua produzione. Buyer arrivano da ogni parte del mondo e anche per le piccole realtà esserci è fondamentale. Lo sanno bene i produttori Biellesi e di quella che è una sorta di capitale del vino del Nord Piemonte, Gattinara.

Uno dei primi stand che incontriamo è quello dei Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte. Il vino per eccellenza del nostro territorio è infatti il nebbiolo che assume diverse appellazioni (Gattinara, Ghemme, Boca, Bramaterra, Fara, Lessona, Sizzano) a seconda di dove avvenga la vinificazione. Ci sono anche denominazioni più generiche quali Coste della Sesia, Colline Novaresi, Valli Ossolane.

 In questo stand parliamo con due produttori di Bramaterra, le cantine “Roccia Rossa” e “Le Pianelle” di Brusnengo.

Davide di “Roccia Rossa”, ha una grande esperienza maturata in Sella, e da qualche anno si è rimesso in gioco nell’avventura supportata dal capitale della famiglia Boscolo, quelli della Albis azienda leader nella produzione di tessuto e non tessuto.

La prima domanda che gli facciamo è perché due produttori biellesi siano in questo stand e non in quello che per la prima volta al Vinitaly vede riunite le cantine della provincia laniera sotto il nome “Colline Biellesi”.

"Noi siamo convinti che frammentare le appellazioni - il progetto del Colline Biellesi è quello di arrivare con il tempo ad una doc - sia un errore. Il territorio del Nord Piemonte che va dal Novarese, passando per Gattinara, al Biellese, ha caratteristiche simili ed una promozione unitaria dell’area credo sia maggiormente efficace" spiega Davide.

 “Roccia Rossa” e “Le Pianelle” sono due realtà giovani, la seconda è frutto della scommessa tra il tedesco Dieter Heuskel, innamoratosi del territorio, e Pete Dipoli, vignaiolo e distributore di vini in Alto Adige. Entrambe le aziende dimostrano la vitalità del settore enologico nel territorio.

Un’ulteriore riprova la si ha incontrando Stefano Dorelli di “Cantina Del Signore” di Gattinara. “Del Signore” è in costante ampliamento. Nel 2015 le bottiglie prodotte erano state 15 mila, nel 2016 saranno 18 mila. Recente è l’acquisto di un vigneto ma l’espansione passa anche attraverso la creazione di uno nuovo. "Metteremo a dimora barbatelle di nebbiolo 'cobianco', un clone sviluppato nel vitigno sperimentale di Gattinara, che ha dimostrato doti particolarmente interessanti. Si adatta infatti perfettamente alla natura dei nostri suoli" spiega Dorelli. Per “Del Signore” il mercato prevalente resta quello interno ma si sta sviluppando sempre più verso Usa e Giappone. Al Vinitaly  il loro Gattinara “Il Putto” è stato selezionato tra i “5 Star Wines” con un punteggio di 91 su un massimo di 95. Grande successo “Del Signore” lo sta ottenendo grazie allo spumante metodo classico ottenuto da uve nebbiolo.

 Soci nuovi e una cantina nuova che in autunno dovrebbe essere terminata, i lavori sono cominciati dopo la vendemmia 2015, danno idea della voglia di vedere lontano che anima Paride Iaretti. Paride è veterano del Vinitaly. La sua prima volta, non da espositore, fu nel 1986, quando ancora studiava all’alberghiero e - dice lui - non c’era il divieto ai minori. Il successo del suo costante impegno, e della passione che mette nel lavoro Paride lo misura con la cantina che "anno dopo anno, a fine stagione, resta sempre vuota". La sua produzione per l’80% resta in Italia, per il 20% va all’estero. Oltre al classico Gattinara Paride Iaretti produce un Coste del Sesia particolarmente apprezzato anche dalla ristorazione.

 Parlano ad unica voce i biellesi riunitisi nell’Associazione Vignaioli Colline Biellesi. Ai sedici produttori associati sono stati assegnate due postazioni. Una per le degustazioni ed una, più ampia per le contrattazioni con i buyer. All’inizio furono i produttori di Lessona ad unirsi, da questo nucleo è nata l’idea dell’associazione, presieduta da Silvia Rivetti. Oggi sono diventati 16 e vanno dalle colline orientali, passando per la Baraggia di Castellengo, sino alla Serra dove a farla da padrone è il bianco Erbaluce.

 "Il successo della partecipazione ad una manifestazione come il Vinitaly lo si misura nei giorni e nei mesi successivi quando le contrattazioni si concludo e si trasformano in ordini" dice Marco Rizzetti delle aziende Agricole Sella.

Sulla scelta di alcuni produttori di non associarsi non esprimere commenti. "Noi abbiamo ritenuto che una corretta rappresentazione geografica del territorio in cui siamo e in cui produciamo il nostro vino sia essenziale" spiega Rizzetti.

"La nostra filosofia è quella di superare l’individualismo, uno dei tratti forse più spiccati dell’essere biellesi, per recuperare uno spirito di comunità che pervade tutti i grandi territori del vino che hanno una grande trazione. Noi non siamo concorrenti nell’accezione più comune del termine. Una singola bottiglia di Lessona in un’enoteca si perde, se invece ci sono tutte abbiamo vinto tutti".

 Per Rizzetti lo sviluppo dell’enologia biellese è una grande chance per l’economia del Biellese. Gli esempi di come l’economia del vino abbia trasformato i territori sono sotto gli occhi di tutti: Langhe e Bolgheri sono due nomi che evocano questo miracolo.

 "È necessario lavorare sulla mentalità e sulla cultura dei biellesi. Bisogna riappropriarsi dell’idea di bene comune" conclude Rizzetti.

Seppur siano pochissimi i chilometri che separano le vigne biellesi da quelle di Gattinara una differenza salta agli occhi. Se la produzione di Gattinara è in maggioranza destinata al consumo interno e solo una minoranza va all’estero, nel Biellese i rapporti si invertono. Quasi il 90% della produzione va oltre confine. "Da noi manca la cultura di bere il territorio" dichiara un’altro produttore.

 Tra una chiacchiera e l’altra con i produttori emerge il sempre maggior richiamo che la terra esercita sulle giovani generazioni. La dimostrazione è che insieme alle storiche cantine del territorio, la maggior parte si possano classificare come “millenial” nate con il nuovo millennio. E così il Biellese si sta riscoprendo un po’ meno industriale e un po’ più agricolo. Ma sempre d’eccellenza.

© Riproduzione Riservata

Privacy Policy


La Presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito web www.biellacronaca.it (in seguito anche il “Sito”), in riferimento al trattamento dei dati personali dell’Utente che lo consulta (in seguito anche l’“Utente”).

Si tratta, in particolare, di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03 recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (in seguito anche “Codice Privacy”) a coloro che si collegano al Sito.

Il Sito è di proprietà di biellacronaca.it, CF 01838620027 (in seguito anche la “Società”), che garantisce il rispetto della normativa contenuta nel Codice Privacy.

La presente informativa è resa solo con riferimento al Sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’Utente tramite link.

L’Utente dovrà leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale, di compilare qualunque modulo elettronico presente sul Sito stesso o di sottoscrivere una delle tipologie di abbonamento al quotidiano BiellaCronaca offerte sul Sito (in seguito anche “Abbonamento”).


1. Titolare del trattamento.

Il Titolare del trattamento è biellacronaca.it, CF 01838620027 ed il responsabile è il sig. Zola Mauro.


2. Tipologia di dati trattati e finalità di trattamento.

1) Dati di navigazione.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet.

Si tratta di informazioni che, per loro natura, potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti (ad esempio, tramite l’indirizzo IP, i nomi di dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si collegano al Sito, …) (in seguito anche i “Dati”).

I Dati vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (e sono, quindi, anonimi) e per controllare il corretto funzionamento del Sito e vengono cancellati subito dopo l’elaborazione.

I Dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o della Società: salva questa eventualità, allo stato, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Nessun dato personale dell’Utente viene, in proposito, acquisito dal Sito, né viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale o di cookie persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi di tracciamento dell’Utente.

L’uso dei c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’Utente e svaniscono con la chiusura del bowser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del Sito

I menzionati cookie di sessione evitano, in ogni caso, il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione dell’Utente e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’Utente.

Per ulteriori approfondimenti circa le tipologie e modalità di utilizzo dei cookie da parte del Sito, è possibile consultare la Cookie Policy qui.

2) Dati forniti volontariamente dall’Utente.

Si tratta dei dati personali forniti direttamente dall’Utente all’atto della registrazione necessaria al fine di accedere al Sito e/o in particolari sezioni dello stesso od alla sottoscrizione di una tipologia di abbonamento proposta sul Sito, vale a dire tutte quelle informazioni personali che consentono l’identificazione dell’Utente (quali, ad esempio, nome e cognome, indirizzo, indirizzo di posta elettronica, numeri telefono, altri numeri e/o codici di identificazione personale) o che sono state inviate alla Società per partecipare alle attività del Sito (ad esempio, immagini o video).

L’invio facoltativo, esplicito o volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul Sito o la compilazione di moduli per la raccolta dei dati personali o l’invio di materiale audio/video comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inviati/inseriti.


3. Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati o manualmente per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Sul punto, si evidenzia, tuttavia, che, presa coscienza dei rischi legati alla divulgazione di dati personali, nessun sistema è totalmente sicuro od a prova di manomissione da parte di hacker.

A tal fine, la Società evidenzia che sono state poste in essere, ai sensi degli artt. 33 e ss. del Codice Privacy, tutte le misure ragionevolmente necessarie per impedire e minimizzare i rischi dovuti ad accessi non autorizzati, trattamenti, alterazioni o distruzioni non autorizzate o contrarie alla legge.


4. Finalità del trattamento.


I dati personali sono trattati con le finalità di seguito indicate:

a) finalità connesse alla fornitura dei servizi e/o prodotti offerti dal Sito: a mero titolo esemplificativo, fornire i servizi e/o prodotti richiesti dall’Utente; consentire la partecipazione alle attività promosse dal Sito; gestire la comunità degli Utenti; gestire la registrazione al Sito; rispondere a specifiche richieste dell’Utente; adempiere ad obblighi di legge o contrattuali (od esercitare facoltà derivanti dal contratto). Il conferimento dei dati per tale finalità è necessario per usufruire dei servizi richiesti o di accedere al Sito.

b) Invio di comunicazioni commerciali (marketing) e vendita diretta: previo ottenimento del consenso espresso da parte dell’Utente, i dati personali potranno essere utilizzati a fini di invio di comunicazioni commerciali (marketing) e/o vendita diretta, tramite e-mail, fax, telefono ed ogni altra tecnologia di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata, per la promozione di beni e servizi propri o di soggetti terzi. Il conferimento dei dati per tale finalità è facoltativo ed un eventuale rifiuto al conferimento non comporterà l’impossibilità di usufruire dei servizi offerti dalla Società.

Tuttavia, anche in caso di consenso, l’Utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto od in parte, al trattamento dei propri dati personali per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta alla Società, senza alcuna formalità.


5. Ambito di comunicazione e diffusione.

Potranno venire a conoscenza dei dati personali dell'Utente, i soggetti nominati di volta in volta dalla Società quali responsabili od incaricati del trattamento, in particolare la società SOFTPLACE Srl, con sede legale in Via Massaua n. 6 – 13900 BIELLA (BI) – CF e P.IVA 02255690022 essendo, quest’ultima, incaricata dalla Società della gestione e della manutenzione del Sito.

I dati personali potranno essere comunicati a:

- società controllate/controllanti o collegate della Società, soggetti cessionari di azienda o di ramo d'azienda, società risultanti da possibili fusioni o scissioni della Società, i quali potranno utilizzarli per le medesime finalità specificate alle lettere a) e b) di cui sopra.

Previo ottenimento del consenso espresso dell'Utente, i dati personali potranno altresì essere comunicati a:

- altre società che svolgono attività nei settori dell'intrattenimento, delle produzioni audio/video, dei social networking;

- società partner commerciali, coinvolte in specifici progetti/iniziative promossi dalla Società sul Sito, cui l'Utente ha aderito.

Le suddette società potranno, a loro volta, utilizzarli per finalità di marketing, comunicazioni pubblicitarie e vendite diretta relativamente a beni e servizi propri o di terzi, tramite e-mail, fax, telefono e qualsiasi altra tecnica di comunicazione a distanza, presente od in futuro sviluppata. Tali soggetti agiranno come autonomi titolari del trattamento.

Il consenso alla comunicazione dei dati personali è facoltativo ed un eventuale rifiuto non comprometterà la possibilità di iscriversi al Sito e partecipare alle iniziative promosse dalla Società. Anche in caso di consenso, l'utente avrà comunque il diritto di opporsi, in tutto o in parte, alla comunicazione dei propri dati personali a tali soggetti terzi, nonché al loro successivo trattamento per finalità di marketing e/o vendita diretta, facendone semplice richiesta, senza alcuna formalità, alla Società od ai soggetti terzi cui i dati saranno eventualmente comunicati.

I dati personali dell'Utente non saranno in alcun modo diffusi al pubblico, fatta eccezione per l'eventuale pubblicazione sul Sito del nome, cognome o "nick name" dell'Utente o di immagini o video volontariamente inviate dall'Utente allo scopo precipuo di pubblicarle sul Sito.


6. Diritti del richiedente.

La Società informa che l'art. 7, primo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice Privacy”) riconosce, al richiedente, specifici diritti che potranno essere esercitati in qualsiasi momento.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, secondo comma, del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Ai sensi del menzionato art. 7, secondo comma, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, il richiedente ha il diritto di chiedere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

Le richieste andranno rivolte al titolare del trattamento.