OSPEDALE DI BIELLA PROMOSSO DAGLI UTENTI. SODDISFATTI AL 97 %

Si chiama customer’s satisfaction ed è il grado di soddisfazione che l’utente manifesta nei confronti della struttura che utilizza. Un modo intelligente di raccogliere in forma anonima idee e suggerimenti che possono essere utili per migliorare il servizio. Un indagine che premia il lavoro di ASL BIELLA e del nosocomio cittadino

4225. È il numero di questionari che nei primi 8 mesi del 2017 sono stati distribuiti nei reparti dell’ospedale di Biella per conoscere l’opinione dei pazienti.
L’obiettivo è quello di comprendere, dalle riposte date, i bisogni e le necessità degli utenti. Un campione ampio, quello del 2017, raddoppiato rispetto al 2016 a cui è corrisposta anche una maggiore percentuale di risposte.

Per il 96% dei cittadini che hanno espresso il loro giudizio, le cure prestate sono state soddisfacenti, rispetto a un 85% dell’anno scorso. Nelle degenze l’indagine di customer è stata estesa a tappeto su tutti i reparti, ristrutturando anche in parte le modalità e i quesiti posti. 21 domande, per valutare le percezioni dei pazienti rispetto al ruolo degli operatori. Tra i temi oggetto dell’indagine le capacità comunicative: per il 96 % degli utenti le spiegazioni fornite dai medici sono chiare ed esaustive.
Il 97 % dichiara di essere abbastanza e molto soddisfatto della professionalità di medici e infermieri; il dato si attestava sull’84% nel 2016. L’analisi punta a far emergere anche gli aspetti relazionali, richiamando l’importanza del rapporto paziente – operatore. Il 96% esprime un giudizio positivo per la vicinanza dei medici durante il periodo di degenza; elemento che solo per il 4 % non è significativo. Migliora ulteriormente anche la soddisfazione per la professionalità degli infermieri e degli OSS: 97 % contro l’85% del 2016.

Nel complesso l’attività dell’ospedale nei primi nove mesi del 2017 conferma un trend di crescita positivo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono 555 i ricoveri in più nel 2017 rispetto al 2014. + 250 operazioni chirurgiche del 2016. Una crescita che ha un risvolto positivo anche sulla mobilità passiva, cioè i biellesi che si recano in altre strutture per essere curati. Su 17.000 ricoveri di residenti biellesi – diffusi nelle diverse realtà ospedaliere regionali ed extra regionali – 11.000 sono quelli che hanno scelto di rimanere a Biella per essere curati mostrando fiducia nei confronti della struttura.

“Sono risultati – sottolinea il direttore generale Gianni Bonelli – che ci confortano, ma che consideriamo un incentivo per continuare a valutare i servizi che offriamo e capire le azioni di miglioramento che possiamo portare avanti per sostenere i cittadini”

Tag:, ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*