NUOVO MASTER DI II LIVELLO IN SPORTS ENGINEERING GRAZIE A CITTA STUDI

Nella gremitissima Sala Consiglio di Facoltà del Politecnico di Torino è stato presentato il nuovo Master in Sports Engineering. Un Master universitario di II livello, in lingua inglese, attivato dal Politecnico di Torino in collaborazione con Città Studi Biella e Scuola dello Sport del CONI, certificato dal Johan Cruyff Institute e patrocinato dalla Città di Torino. Sports Engineering è il primo Master in Italia dedicato all’Ingegneria dello Sport, una nuova disciplina nata per supportare gli sportivi nel raggiungimento della loro performance. Una vera e propria scienza multi-disciplinare che coinvolge: scienze dei materiali, meteorologia, biomeccanica, statistica, alimentazione, medicina.

L’evento è stato moderato da Alessandro Pezzoli, coordinatore del Master e Meteorologo ed Analista Ambientale del Comitato Olimpico Svedese – Nazionale Olimpica Svedese di Vela, e ha visto la partecipazione di un numeroso parterre di relatori, compresi due campioni olimpici. Il Direttore della Scuola Master del Politecnico, Carlo Rafele, ha evidenziato come il Master in Sports Engineering racchiuda in sé tutte le tematiche contenute nelle linee strategiche individuate dal Polo di formazione di III livello, creato dal Politecnico nel 2013: sviluppare tecnologia; sviluppare innovazione; rappresentare un collegamento con le imprese e il territorio.  Dopo la proiezione del filmato “Dove lo sport è formazione”, la Direttrice della Scuola dello Sport – CONI, Rossana Ciuffetti, Vice capo missione nelle ultime Olimpiadi, ha sottolineato l’importanza di continuare a lavorare nell’ambito della ricerca dei nuovi materiali: “L’innovazione deve essere continua: gli atleti vincenti sono quelli alla ricerca del nuovo, quelli che non si fermano mai. Torino è una città olimpionica, quindi la collaborazione con il Politecnico è una scelta azzeccata. Siamo onorati di avere due partner di eccellenza quali Città Studi Biella e il Politecnico di Torino, attenti alla cura del particolare”.

Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi Biella, ha ricordato le peculiarità del polo formativo biellese e le caratteristiche del distretto territoriale: “Città Studi è stata scelta come sede del Master fondamentalmente per tre motivi: ambiente, aziende e formazione. Il biellese, con le sue montagne, i laghi, le oasi e le riserve naturali, è luogo ideale per tutti coloro che praticano sport all’aria aperta. Il tessuto imprenditoriale biellese è il più antico distretto tessile d’Europa e ancora oggi rappresenta uno dei maggiori distretti tessili industriali del mondo. Città Studi è un polo formativo, nato con la precisa mission di diffondere formazione, cultura, ricerca e innovazione. Questo Master, di cui condividiamo obiettivi e filosofia, non potrà che arricchire l’ampia gamma dell’Alta Formazione business oriented che ci contraddistingue”.

L’E-learning Director del Johan Cruyff Institute, Victor Jordan, ha speso parole di elogio nei confronti dell’iniziativa: “Apprezziamo l’apertura manageriale sull’innovazione del progetto. Il nostro Istituto in tal senso darà un’opportunità agli allievi. Noi vogliamo collaborare solo con i migliori e il Politecnico di Torino ci sembra l’Università più qualificata in questo settore”.

La parola è poi passata a due testimonial d’eccezione: due campioni olimpici che non hanno voluto far mancare il loro supporto. Marco Galiazzo (Tiro con l’arco): “Negli ultimi 20 anni la tecnologia e i materiali sono cambiati moltissimo, soprattutto per quanto riguarda la struttura dell’arco, meno per le freccette. Adesso si sta lavorando sulle nanotecnologie in carbonio. I materiali sono cresciuti e migliorati molto, anche se la prestazione e le capacità dell’atleta restano basilari”. Rossano Galtarossa (Canottaggio): “Anche nel canottaggio i materiali hanno subito un cambio importante, innalzando la performance, con una maggiore sensibilità degli errori. La misurazione dell’atleta è diventata quasi assillante (battito cardiaco, pasti, ecc.), fondamentale come le misurazione del vento e della densità dell’acqua. Mi auguro che questo Master possa davvero rappresentare un valore aggiunto per lo sport italiano“.

Per avere maggiori informazioni sul Master in Sports Engineering, in partenza a settembre 2018 a Città Studi Biella, è possibile contattare il Politecnico scrivendo a: master.universitari@polito.it o visionare tutti i dettagli nell’apposita pagina web dei rispettivi siti: www.polito.it e www.cittastudi.org.

 

Tag:, ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*