NUOVO BANDO PER RICERCA E SVILUPPO DA 58,5 MILIONI

Nuova opportunità per le piccole e medie imprese (e per le grandi, se collaborano con le pmi)  per gli investimenti in R&S negli ambiti coerenti con  la strategia regionale di specializzazione (S3). Da oggi è aperto il nuovo bando regionale “Prism-e”, finanziato con 58,5 milioni di cui 33,5 destinati a contributo a fondo perduto e 25 per finanziamenti agevolati. Gli obiettivi prioritari consistono nel promuovere la R&S delle pmi, nel trasferimento tecnologico da parte degli organismi di ricerca (da coinvolgere nei progetti quali fornitori di tecnologie e competenze) e nel favorire l’assunzione di giovani in apprendistato di alta formazione e ricerca (metà della dotazione finanziaria è infatti riservata a progetti che prevedano l’impegno ad assumere tali profili).

Gli ambiti di intervento sono stati coindivisi con le agende strategiche di ricerca dei Poli di innovazione, che costituiscono uno dei componenti principali del Sistema regionale dell’Innovazione  Tra le diverse aree tematiche, la disponibilità delle risorse del nuovo bando è stata determinata, anche sulla base dei risultati dei bandi precedenti
Agrifood:  7 milioni
Ict: 8,50 milioni
Green Chemistry and Advanced Materials: 7,5 milioni
Smart products and manufacturing: 18 milioni
Textile: 4,5 milioni
Energy and Clean Technologies: 8,5 milioni
Life Sciences: 4,5 milioni

Nei precedenti bandi del Por Fesr dell’attuale programmazione che riguardavano i Poli, sono stati finanziati oltre 100 progetti e concessi contributi regionali di 33 milioni su investimenti di 68. In totale sono state finanziate 280 imprese.

Per fare solo alcuni esempi di progetti già finanziati: la piattaforma intelligente della logistica per diminuire i rischi sui beni trasportati (“Red-tag” – Polo ICT), i tessuti sensibili al ph dell’ambiente (“Sensichrom” – Polo Tessile), il prototipo rotativo ad elevata efficienza per l’agricoltura (“Gree-Tillage” – Polo Agrifood), il tavolo operatorio elettromeccanico con interfaccia personalizzata dell’utente (“M.U.S. Table – Polo Life Sciences), un sistema avanzato di traccabilità del processo produttivo (“Magus” – Polo Smart products and manufacturing), l’utilizzo degli scarti della produzione agricolare per imballaggio e infissi a base polimerica (“Ecipol” – Polo Green Chemistry and Advanced Materials), un sistema per la gestione energetica efficiente dello stabilimento in tempo reale attraverso la sensoristica (“Enepro”- Polo Clever).

Le schede complete del bando sono invece disponibili sui siti web dei Poli di Innovazione e alla pagina regionale  http://www.regione.piemonte.it/attivitaProduttive/web/sistema-della-ricerca-e-dell-innovazione-in-piemonte/poli-di-innovazione

Tag:, ,

Comments are closed.