NON E’ UN PAESE PER GIOVANI DONATORI

Come ogni anno i donatori di sangue iscritti alla sezione Avis di Biella si sono ritrovati per la consueta assemblea annuale. Un momento in cui fare il punto della situazione, illustrare l’operato del Consiglio Direttivo e confrontarsi su quelle che sono le esigenze del territorio riguardo al fabbisogno di sacche. Ad aprire i lavori è stato l’intervento del Commissario ASL Diego Poggio che ha illustrato le strategie messe in campo dalla Direzione e ha indicato quelli che sono gli obiettivi da raggiungere.  “Siamo particolarmente orgogliosi della vostra partecipazione alla nostra assemblea” è stato il commento del presidente della sezione Lorenzo Tivelli “la collaborazione tra associazionismo e ospedale ha già dato frutti meravigliosi ed è l’unico modo per raggiungere e mantenere risultati eccellenti”.

Dopo l’illustrazione dei dati relativi alla sezione cittadina da parte del Presidente, è stata la volta di un appassionato intervento della dott.ssa Leardini – direttore del Servizio Trasfusionale – che, commentando i dati relativi al 2018, ha lanciato con forza due richiami: “dobbiamo essere capaci di attrarre i più giovani e diffondere la cultura e l’educazione del dono tra i ragazzi” richiamando le associazioni dei donatori ad un nuovo slancio nella promozione del dono e nel reclutamento dei nuovi donatori. E poi l’appello alla donazione del plasma che ancora non raggiunge l’autosufficienza a livello nazionale e che va incentivata tra i donatori.
L’Assemblea è stata però anche un’occasione per presentare  il lavoro del nucleo di giovani donatori ha iniziato a ritrovarsi regolarmente per mettere in campo diverse iniziative tra le quali i video promozionali che sono stati presentati,  la gestione delle pagine social oltre che la collaborazione appena iniziata con Biella Rugby. Anche il servizio civile partito da circa un mese presso la nostra sede è stato presentato come un progetto volto in questa direzione.Al termine dell’assemblea sono stati presentati ed approvati dall’assemblea dei soci i bilanci economici ed sono stati ricordati i donatori scomparsi con un pensiero particolare a Carlo De Battistini, storico riferimento dell’Avis biellese venuto a mancare nel luglio scorso.
Tag:, ,