NON C’E’ PACE PER LA FUNICOLARE

Scadeva ieri l’ultimatum del Comune di Biella nei confronti della azienda  Maspero, costruttrice dell’ascensore inclinato del Piazzo che tanti problemi ha avuto nel suo primo anno di vita. L’ultimatum intimava l’azienda di fornire un impianto funzionante e non soggetto a continui guasti, ma già si sa che non verrà rispettato, ma  almeno la ditta ha individuato il problema che è strutturale e non,  purtroppo, di rapida soluzione. Sono infatti i binari ad avere un difetto di costruzione e quindi è necessaria una chiusura dell’impianto per poter procedere ad una  sistemazione che al momento non ci è dato sapere che iter avrà. L’odissea della ex funicolare non sembra quindi aver fine e nemmeno i disagi di chi ne usufruisce e tra battute ed ironie quella che era davvero una idea vincente della attuale amministrazione (salita al  Piazzo gratuita e continua) si rivela un boomerang di critiche.A breve si attendono novità sui tempi di intervento e specifiche  tecniche sul tipo di operazioni necessarie.

Andrea Guasco

Tag:, ,

Comments are closed.