MUSICA ALTA A SUO DIRE, DONNA MINACCIA DI DISTRUGGERE E INCENDIARE IL MANEGGIO

Tre interventi dei carabinieri per la 61enne “insofferente”. Alla fine i gestori del centro equestre spengono la musica dimostrando alto senso di civiltà.

“Se non fate abbassare la musica che proviene dal centro equestre, prendo una mazza da baseball, distruggo tutto e gli dò fuoco”. Era davvero fuori di sé la donna di 61 anni che ieri sera, per ben tre volte, ha contattato i carabinieri di Biella lamentandosi dell’alto volume della musica che, a suo dire, proveniva dal maneggio di Mottalciata.
La prima telefonata ai militari è stata effettuata intorno alle 19 quando, al centro equestre, si stava svolgendo una festa privata. I carabinieri si sono subito recati sul posto ma tutto era nella norma: il volume era accettabile e gli amplificatori erano ruotati in direzione opposta alla villetta della signora.
Non contenta, dopo un paio d’ore, la donna ha chiamato nuovamente in caserma. A suo dire, la musica era talmente forte da non permetterle di dormire. Anche in questo caso i carabinieri si sono recati al centro equestre ma non hanno riscontrato nessun problema: la musica continuava ad essere ad un volume più che accettabile. Alle 23,30 la sessantenne è passata alle minacce dicendo che, se non si fosse abbassata la musica, avrebbe spaccato tutto. I militari sono così tornati per la terza volta al maneggio dove i gestori hanno spento definitivamente gli amplificatori.

Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*