MOZIONE DI MOSCAROLA SUI DOSSI STRADALI IN CITTA’

Mozione di Giacomo Moscarola consigliere della Lega

più attenzione ai percorsi cittadini per i mezzi di soccorso, è questa l’anima della mozione, che riportiamo sotto, dedicata a una mappatura e riqualificazione delle strade cittadine, limitando, laddove possibile, gli sbalzi dell’asfalto. Se ne discuterà nei prossimi consigli comunali.

testo mozione:

“Che nella città di Biella sono presenti un numero spropositato di dossi e attraversamenti pedonali rialzati sia in vie prettamente cittadine che su strade di collegamento. Che il codice della strada all’ articolo 42 dispone che “I dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residences, ecc.; possono essere installati in serie e devono essere presegnalati. Ne è vietato l’impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento.”

Che i dossi e gli attraversamenti pedonali rialzati provocano problemi soprattutto durante i soccorsi con ambulanza: i pazienti traumatologici soprattutto risentono in modo pesante di questi manufatti, parimenti gli operatori del soccorso, il più delle volte in piedi, hanno problemi di stabilità durante l’intervento effettuato durante il trasporto del malato

Che il Presidente della CRI di Biella ha inviato a codesta amministrazione una missiva nella quale si chiede che “vengano smantellati tutti quei numerosi dossi che, oltre a rallentare la tempestività dei nostri interventi (e di altri Enti preposti al soccorso ed alla pubblica sicurezza), minare l’integrità dei mezzi, provocare notevole disagio ai pazienti trasportati, spesso impediscono agli operatori sanitari di svolgere il proprio delicato lavoro in sicurezza”

Dal momento che in città sono state posizionate numerose colonnine per il controllo della velocità dei veicoli impegna il Sindaco a istituire un tavolo con le organizzazioni di soccorso per valutare l’eliminazione di dossi ed attraversamenti pedonali rialzati o per lo meno effettuare una classificazione condivisa per analizzare le strade sulle quali se debbano eliminare in via prioritaria.”

Tag:,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*