LORENZO UGLIETTI SEGUE AMEDEO TESSITORI: E’ UN NUOVO GIOCATORE DI TREVISO

La guardia lascia Biella per sposare l’ambizioso progetto di Treviso. Ritroverà Tessitori e Lombardi.
Sembrava tutto fatto per il suo passaggio in A1 a Brindisi, ma alla fine Lorenzo Uglietti ha deciso di rimanere in A2 spostandosi di 370 chilometri. La sua nuova casa è la Pallacanestro Treviso che con coach Menetti in panchina proverà a conquistare la promozione nel massimo campionato nazionale.
L’ormai ex guardia di Pallacanestro Biella, attualmente in vacanza in Thailandia, ha dichiarato: “Ho scelto Treviso senza pensarci due volte, quando ti cerca un allenatore al top che negli ultimi anni ha portato la sua squadra a due finali scudetto come Max Menetti e una società seria e ambiziosa come Treviso Basket non si può dire di no. All’inizio ero anche un po’ sorpreso che avessero puntato su di me, ho detto di si con entusiasmo a una proposta che non capita tutti i giorni. Lavorare con un coach e uno staff tecnico di questo livello sarà importantissimo per me. Sto crescendo stagione dopo stagione ma ritengo di non aver fatto ancora nulla, ho tanto da imparare e da migliorare, spero di farlo a Treviso in una squadra competitiva e in un ambiente di alto livello. Avere responsabilità e una pressione positiva sarà da stimolo per lavorare duramente e superare i miei limiti facendo un salto di qualità”.
Uglietti si presenta al pubblico trevigiano: “Sono un giocatore a cui piace l’aggressività, giocare con grinta in difesa, aiutare a rimbalzo, fare quelle piccole cose che magari non risultano sul tabellino, metterci grinta insomma. Devo migliorare un po’ in tutto, ma specialmente nel tiro da lontano che è un po’ il mio cruccio, ma sono convinto che con coach Menetti e il suo staff potrò lavorare bene su questo aspetto e su altri. Sono contento di poter giocare nel girone Est che conosco poco e si è dimostrato più competitivo dell’Ovest in questi anni, poi mi stimola sapere di giocare con un pubblico stupendo e caloroso come quello di Treviso. Anche a Biella c’era una tifoseria bellissima, mi piace e mi carica giocare di fronte a tanta gente. Con Amedeo ci siamo sentiti, lui è un grande giocatore che può fare la differenza, siamo entrambi contenti di essere insieme a Treviso e siamo tutti e due “affamati” di vittorie. Gli altri li conosco meno, solo per averli affrontati qualche volta, a parte Eric Lombardi con cui abbiamo condiviso tante esperienze fuori e dentro al campo in Piemonte, ma sono tutti giocatori importanti, penso che la società stia allestendo una bella squadra con un bel potenziale”.
L’anno prossimo la Treviso di Lombardi, Tessitori e Uglietti proverà a conquistare la promozione in A1, una piccola colonia rossoblu in missione a Treviso.
 
Stefano Villa
Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*