L’INTERVENTO DELLA FONDAZIONE CRT A FAVORE DEL TERRITORIO

La Fondazione CRT eroga 3,5 milioni di euro a sostegno di 247 iniziative del territorio: sono i risultati della seconda sessione 2018 delle richieste ordinarie di contributi – ovvero non rientranti in alcun bando specifico della Fondazione – presentate da enti che operano in Piemonte e Valle d’Aosta.

“Con le erogazioni ordinarie la Fondazione CRT immette nuova linfa sul territorio, sostenendo capillarmente le tante iniziative e i tanti soggetti non profit che fanno crescere il Piemonte e la Valle d’Aosta – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. I contributi, destinati a interventi che hanno una dimensione locale ma che sono particolarmente rilevanti per le comunità di riferimento, sono finalizzati alla promozione della ricerca e della formazione dei giovani, all’inclusione sociale e culturale, al welfare: ambiti che sono e continueranno a essere centrali nell’attività della Fondazione, come conferma il DPP 2019, approvato all’unanimità dal Consiglio”.

“Le richieste ‘ordinarie’ rappresentano un’antenna rilevante della Fondazione CRT sul territorio – afferma il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci –. È proprio da questo bacino di progettualità, con caratteristiche e indirizzi di varia natura, che occorre saper individuare, al di là del mero sostegno economico, quelle espressioni significative di innovazione e sostenibilità in grado di migliorare in modo tangibile la qualità della vita dei beneficiari attraverso un rafforzamento del capitale sociale come requisito essenziale per una ricaduta positiva e duratura sul territorio stesso”.

In particolare, per l’area Welfare e Territorio la Fondazione CRT ha deliberato 108 contributi per un importo complessivo di 1,3 milioni di euro a sostegno di una pluralità di interventi, quali: il progetto “Raccontare un territorio – paesaggio, archeologia e geologia come motore di sviluppo territoriale” dell’Unione del fossanese di Genola (Cuneo); il progetto “Pediatra duemilaventi” dell’Associazione Piccoli Passi Onlus di Torino; il progetto “Life stories. Gli sguardi dei bambini per rinnovare la comunità” del C.I.S.A. Ovest Ticino – Consorzio intercomunale per la gestione dei servizi socio-assistenziali di Romentino (Novara); “TRACY – Take Care of You” dell’Associazione Tampep Onlus di Torino; l’iniziativa “Liberandia: storie scritte da padri reclusi insieme ai loro figli” dell’Associazione Voci Erranti Onlus di Racconigi. Un contributo significativo di 250.000 euro è stato inoltre destinato al Coordinamento Regionale del Volontariato di Protezione Civile del Piemonte per l’acquisto di un mezzo pesante.

Per l’area Ricerca e Istruzione sono stati approvati 104 contributi con uno stanziamento di oltre 1,8 milioni di euro: circa 700.000 mila euro agli Atenei e circa 1,1 milioni di euro a enti del territorio. Il sostegno della Fondazione CRT va, in particolare, a manifestazioni di rilievo come “Giovedì Scienza” e all’attività di ricerca di realtà di eccellenza come la Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta Onlus di Biella. I contributi per la ricerca vanno a favore non solo dei dipartimenti universitari, ma anche di centri di alto livello quali l’Istituto Zooprofilattico e gli istituti del CNR che operano sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta. Numerosi i sostegni a progetti di innovazione tecnologica nel campo dell’alimentazione e dell’agricoltura locale, oltre ai consueti sostegni alla ricerca in campo oncologico, e più in generale, medico. Tra i progetti di didattica sostenuti spicca “Io-ascolto”, iniziativa a cavallo tra neuroscienze, informatica e ingegneria, finalizzata a potenziare le capacità di apprendimento dei bambini, con programmi didattici innovativi e inclusivi. Nel campo Arte e Cultura sono 35 i contributi per complessivi 380 mila euro a sostegno, in particolare, di premi e concorsi letterari, iniziative culturali e di valorizzazione del patrimonio storico-artistico, attività museali, progetti di diffusione della lettura e di inclusione attraverso la cultura. Tra i numerosi enti destinatari di contributo si segnalano la Fondazione Pistoletto Onlus; l’associazione Amici di Villa della Regina Onlus per la realizzazione di una App che consenta al pubblico normodotato e ipovedente di organizzare la propria visita a Villa della Regina; il Forum del Libro per il progetto “Torino che legge 2019”; l’Associazione Agarttha Arte per il progetto “Piemonte. Una definizione fotografica. Premio nazionale giovani artisti; la Fondazione Gran Paradiso per il 22° Gran Paradiso Film Festival.

Fondazione CRT arriva così a stanziare complessivamente 8,8 milioni di euro a sostegno di 650 interventi per le richieste ordinarie

Tag:, , ,