LINEA INSUBRICA 2.0, UN ANELLO INTORNO AL MOMBARONE

La montagna potrà rivivere anche grazie alla neo apertura della Bottega del Viandante. Diversi produttori biellesi verranno collegati dal nuovo passaggio.

Da poco più di un mese a Settimo Vittone è stata inaugurata la “Bottega del Viandante”, la versione canavesana della “Bottega di Sordevolo”.
Una vetrina importante dove, insieme ai prodotti della zona di Ivrea e di Torino, trovano spazio anche miele, marmellate, vini e farine dei piccoli produttori biellesi. La “Bottega del Viandante” è stata realizzata grazie ai finanziamenti ottenuti dalla Compagnia San Paolo che, lo scorso anno, ha promosso un progetto destinato ad unire, in un percorso percorribile a piedi, in bibicletta o a cavallo, alpeggi, siti medievali e cappelle votive della provincia di Biella e di Torino. Grazie al bando che si è aggiudicato l’Unione Montana della Valle Elvo in collaborazione con gli Elf (il gruppo giovani della zona), la Compagnia ha messo a disposizione 250 mila euro che, uniti agli altri finanziamenti stanziati dai singoli soggetti coinvolti, arriveranno a 500 mila.
Ad essere realizzato è una sorta di “anello” attorno al Mombarone che, partendo dal santuario di San Carlo di Graglia arriva agli alpeggi di Netro ed Andrate. Proprio in questi due Comuni è stata realizzata una strada sterrata che permette di collegare 8 alpeggi: una possibilità importante per tutti gli alpigiani che, ogni anno, portando gli animali nei pascoli, consentono alle montagne di continuare a vivere. Tramite il nuovo passaggio inoltre vengono collegati alcuni caseifici della Valle Elvo dove viene prodotto il burro Slow Food. Il percorso comprende anche la filiera delle castagne, dell’olio e vino. La strada “svalica” nel Canavese e raggiunge le cappelle votive di Nomaglio, Carema ed il sito medievale lungo la Settimo Vittone dove si trova anche la nuova “Bottega del Viandante”.
“Quest’ultimo realizzato è senza dubbi il progetto più importante della Linea Insubrica 2.0 – spiega il coordinatore del gruppo Alberto Monticone -. Aprire la nuova bottega è stata la parte più complessa del lavoro: in primo luogo abbiamo dovuto trovare lo spazio adatto, individuare chi potesse gestirlo e quindi dar vita alla start-up. Le due responsabili della Bottega di Sordevolo e di Biella hanno quindi scelto i produttori più rappresentativi del Biellese che, con le loro creazioni, potessero pubblicizzare al meglio la nostra provincia”. Sicuramente il luogo scelto per questo negozio è quanto mai strategico: la “Bottega del Viandante” si trova affianco al ristorante la Sosta e, osservando il giorno di chiusura del ristorante, è aperta ogni week end, periodo in cui c’è il maggior transito di automobili.

Tag:, , , , , , ,