LAVORO D’EQUIPE PER LE PANCHINE COLORATE

Dall’artista Gigi Piana, agli studenti dell’Artistico Sella, ai migranti e anche detenuti hanno lavorato per ristrutturarle e dipingerle.

Grazie alla collaborazione tra i migranti, i carcerati, gli studenti e un artista è nato un progetto che ha avuto come unico fine quello di abbellire la città di Biella a dimostrazione di come le sinergie possano dare buoni frutti.

Si tratta dell’iniziativa promossa dagli assessori Valeria Varnero e Francesca Salivotti relativa alla manutenzione delle panchine dei giardini Zumaglini, dei giardini della Rovere, di Piazza Martiri e di piazzale Alpini d’Italia.

Un intervento che si è svolto in momenti differenti ed iniziato dai migranti ospiti nei centri d’accoglienza di Biella. “I ragazzi si sono occupati di eliminare il vecchio colore dalle panchine per poi verniciarle di rosso, a sostegno dell’iniziativa volta a sensibilizzare contro la violenza sulle donne – spiega l’assessore Varnero -. Ovviamente si è trattato di un lavoro effettuato a titolo gratuito che i migranti hanno svolto con entusiasmo. Il fatto che siano stati coinvolti i ragazzi ospiti del centro di accoglienza ha avuto un doppio significato: impegnandoli in un lavoro utile per la società, ha fatto capire anche a loro l’importanza della tutela e del rispetto della donna nella nostra realtà”.

I passaggi successivi sono invece stati suddivisi tra i ragazzi della terza Liceo Artistico Sella di Biella che hanno dipinto 4 panche, una è stata affidata ad un ragazzo detenuto all’interno del carcere di via dei Tigli mentre l’ultima è stata affidata all’artista biellese Gigi Piana.

Tag:, , , , , , , ,