L’ARTE DEL NOVECENTO E IL LIBRO 1944 – 2010 ALLA BIBLIOTECA CIVICA

La Città di Biella ha voluto rendere omaggio all’architetto Leonardo Mosso, biellese di origine, sostenendo il progetto della mostra L’arte del Novecento e il libro 1944 – 2010 curata da Gianfranco Cavaglià e allestita presso la Biblioteca Civica di Biella con inaugurazione venerdì 3 maggio 2019 alle ore 18,00 e visitabile fino al 31 luglio. L’oggetto della mostra è parte di una collezione di libri le cui copertine sono espressione di opera di artisti, architetti, grafici, attraverso le quali si può percorrere, in modo sintetico, la storia dell’arte. Viene così messa in luce l’attenzione che gli artisti insieme a editori e mecenati hanno dedicato alla produzione libraria, alla copertina del libro e al libro stesso come opera d’arte in sé, talvolta autonoma dal contenuto, come veicolo proprio e diretto di comunicazione estetica, culturale e sociale.

Rappresentano l’impegno costante di Leonardo Mosso, uomo di cultura e fondatore, con Laura Castagno, dell’Istituto Alvar Aalto e del MAAAD (Museo di Architettura Arti Applicate e Design). La collezione è stata oggetto di una prima presentazione al Salone del Libro di Torino nel 2003, nel successivo 2004 presso la sede della Provincia di Torino a Palazzo Cisterna e nel 2017 presso la Biblioteca Angelo Caselle di Pino Torinese. L’iniziativa si affianca ad un importante riconoscimento internazionale: il Centre Georges Pompidou di Parigi, dopo avere acquisito per il proprio archivio documentazioni di progetti, studi, ricerche, modelli ed istallazioni, gli ha dedicato una sala Hommage à Leonardo Mosso (sala 38 – piano 5 denominata L’école de Madrid).

La mostra ha il patrocinio del Comune di Pollone, della Biblioteca “Benedetto Croce” di Pollone, degli Ordini degli Architetti di Biella e di Torino, della SIAT (Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino) e del FAI (delegazione di Biella). Gli architetti guideranno percorsi di visita agli edifici biellesi progettati dai Mosso e ciò rappresenterà l’opportunità di un aggiornamento formativo e culturale riconosciuto per i Loro iscritti. Parallelamente sarà possibile visitare a Pollone la Biblioteca “Benedetto Croce”, una delle prime opere (1959) dell’architetto Leonardo Mosso per il prof. Gustavo Colonnetti. All’interno della Biblioteca Benedetto Croce si potranno visionare due filmati dal titolo: Un secolo in un giorno e Sunlila, la fabbrica umana di Alvar Aalto. Leonardo Mosso e Laura Castagno incontreranno gli amici di Pollone presso la Biblioteca “Benedetto Croce” alle ore 16.00 il giorno 3 maggio. In questa linea di valorizzazione delle attività progettuali presenti nel territorio, si è organizzata durante le giornate di primavera del FAI lo scorso marzo la visita alla casa natale di Nicola Mosso a Graglia.

Tag:, , , ,

Comments are closed.