LA GESTIONE ATTIVA DEI BOSCHI IN VALLE ELVO GRAZIE ALL’UNCEM

I boschi gesti della Valle Elvo, in Provincia di Biella, e le migliori buone pratiche di utilizzo del legname locale estratto sono al centro della visita-studio che Uncem, Fedagri Confcooperative, Federazione degli Ordini degli Agronomi e Forestali organizzano nel pomeriggio di venerdì 20 luglio, con partenza del mini-tour alle 14,30 da Graglia. Si tratta del quinto e ultimo appuntamento che i tre soggetti istituzionali hanno voluto per analizzare e mostrare pezzi di filiera bosco-legno già attivi. Una concretizzazione di quanto scritto nel nuovo Codice forestale nazionale (del quale si attendono ancora nove decreti attuativi), presentato a Torino a maggio d’intesa con il Mipaaf. Le quattro precedenti tappe hanno toccato Ormea in Alta Val Tanaro, Piasco e Isasca in Val Varaita, Castellamonte e la Valle Sacra, Salza di Pinerolo e Pomaretto nelle Valli Chisone e Germanasca. Oltre duecento i partecipanti complessivi. Altri appuntamenti verranno organizzati a settembre, proprio mentre altri territori – come le Valli di Lanzo – stanno avviando importanti progettualità e investimenti per dare gambe alla filiera bosco-legno.

Venerdì pomeriggio, in Valle Elvo, appuntamento alle ore 14.30 a Graglia in piazza Paolo Giovanni Crida, per la visita alla segheria mobile in frazione Merletto. A seguire, a Zubiena visita ai boschi gestiti dall’Unione montana guidata dal Presidente Riccardo Lunardon e grazie ai tecnici Davide Fogliatti e Costante Giacobbe. Sempre a Zubiena, visita alla centrale termica a biomasse forestali locali presso la scuola, dove parte la rete di teleriscaldamento cittadina.

Tag:, ,

Comments are closed.