LA FESTA DI NATALE ALLA DOMUS, LO SPORT ‘AVVICINA LE PERSONE’ -FOTOGALLERY-

La campionessa di Judo Giulia Quintavalle e alcuni degli atleti di Pallacanestro Biella, La Biellese e Biella Rugby hanno partecipato all’evento organizzato dalla Domus Laetitiae di Sagliano Micca.

Grande partecipazione alla Domus Laetitiae di Sagliano Micca per la festa degli auguri sportivi, un appuntamento che sta ormai diventando una piacevole tradizione. Ospite d’onore della giornata la judoka Giulia Quintavalle, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechino 2008, che ha raccontato ai tanti ospiti le emozioni che prova quando pratica la sua disciplina sportiva, un messaggio importante per chiunque voglia dedicarsi allo sport.

Presenti anche le delegazioni di Pallacanestro Biella con coach Michele Carrea, Giorgio Sgobba, Albano Chiarastella e Lorenzo Uglietti, de La Biellese con mister Maurizio Braghin, il capitano Stefano Vanoli, Alessandro Sella e Martino Cremonte e infine del Biella Rugby con un ricco gruppo guidato da coach Andrew Douglas, Corrado Musso e Pietro Salino.

Prima dello scambio degli auguri i bambini della scuola elementare del paese hanno suonato Jingle Bells insieme agli ospiti della struttura, poi una merenda a base di panettone per chiudere una bella festa a base di sport.

Le nostre interviste.

Giulia Quintavalle ci ha raccontato le sue emozioni nel partecipare a un evento di questo tipo: “Sono onorata di essere qui. Per me è un piacere essere presente e rappresentare lo sport, una disciplina che aiuta e ripaga tutti ma soprattutto avvicina persone che vivono realtà diverse e che per qualche ora combattono per un obiettivo senza differenze. Se uno si impegna e si sacrifica per qualcosa in cui crede i risultati poi arrivano”.

Le parole del cestista di Pallacanestro Biella Albano Chiarastella hanno fatto eco a quelle della campionessa olimpica: “Sicuramente è un’emozione molto forte partecipare a questo evento e vedere da vicino le persone che lavorano con amore e pazienza ti da un insegnamento molto forte. Per noi è un piacere cercare di regalare un sorriso a molti ragazzi che vediamo anche la domenica al Forum”.

“E’ un’esperienza che ti fa vivere da vicino un mondo diverso – prosegue Lorenzo Uglietti – e ci fa capire quanto siamo fortunati. Sono persone fantastiche che pur avendo poco possono insegnarci grandi cose”.

Giorgio Sgobba non è nuovo a iniziative di questo tipo: “Anche io in famiglia ho un cugino che ha la sindrome di down ed è un ragazzo spettacolare e quando sto con lui non vedo nessuna differenza. Quando ci sono eventi di questo tipo partecipo sempre molto volentieri, anche nel reparto pediatria, per vedere bambini o persone in difficoltà sorridere”.

Il capitano della Biellese Stefano Vanoli racconta il grande piacere che lui e i suoi compagni hanno provato nel partecipare a questa giornata: “Siamo molto contenti di essere stati invitati. Personalmente è il primo anno che partecipo perchè in passato gli impegni scolastici non me l’hanno permesso. Vedere la sala piena di bambini e di ragazzi meno fortunati è stata una forte emozione. Quando parlavamo davanti a loro si vedeva la gioia nei loro occhi e sono molto contento di riuscire a trasmettergli queste sensazioni”.

Per il Biella Rugby Corrado Musso ci ha raccontato le sue sensazioni: “Per noi è un piacere essere invitati a eventi di questo tipo perchè capiamo che la nostra società è in forte crescita e se si può fare qualcosa anche dal punto di vista sociale lo facciamo molto volentieri”.

Tag:, , , , , , , , , ,