LA BIELLESE VINCE E CONVINCE CONTRO UN SUPER PDHA

Successo di fondamentale importanza per i ragazzi di mister Maurizio Braghin che vanno sotto ma riescono a rimontare il Pont Donnaz. Alla fine finisce 2-1 per i bianconeri. Bene il ‘tridente’ Latta-Gila-Vanoli.
Serviva una prestazione convincente davanti al pubblico amico e La Biellese non perde il treno battendo una squadra di alto livello come il Pont Donnaz Hone Arnad per 2-1 nonostante le assenze di Pierobon (infortunio) e Corio (squalifica).
Gara che si apre con le due squadre che si studiano e al 6′ Varvelli ha la chance di portare avanti gli ospiti con una conclusione di potenza che si spegne sul fondo. Al 14′ primo squillo bianconero con Coppo che a tu per tu con Bastianelli non riesce a trovare la porta. Un minuto dopo e il PDHA passa in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Varvelli stacca di testa tutto solo e batte un incolpevole Goio.
La partita è godibile e regala chance da entrambe le parti. Al 24′ Testori entra in area, ma non riesce a trovare la porta. Il primo tempo sembra destinato a chiudersi sullo 0-1, ma proprio al 45′ Vanoli, uno dei migliori in campo, recupera un pallone e prova la conclusione mancina che diventa un assist per Latta che trova la rete del pareggio con cui si va negli spogliatoi per il tè caldo.
Nella ripresa i valdostani ci provano subito con una punizione di Amato che esce di poco. Al 58′ La Biellese passa in vantaggio: grande giocata dei bianconeri con Latta che chiude un triangolo con Vanoli e serve di prima l’accorrente Gila che da pochi passi trova il gol del 2-1.
Nel finale il Pont Donnaz prova a pareggiare e all’86’ c’è un episodio molto discusso nell’area bianconera: Botto Poala tocca un avversario e per il signor Berta è calcio di rigore, ma dopo un confronto con il suo assistente (Tuccillo di Pinerolo) cambia la sua decisione e assegna solamente una punizione dal limite dell’area per le veementi proteste degli ospiti.
Finale da coltello tra i denti per La Biellese, che perde Cremonte per infortunio, anche se al 49′ avrebbe la chance per chiuderla con Noro, ma il suo tiro viene respinto da Bastianelli proprio prima del triplice fischio.
Vittoria importante per la classifica e per il morale, il modo giusto per preparare la gara contro l’Arona che vedrà i bianconeri ancora impegnati al La Marmora-Pozzo.
La Biellese-Pont Donnaz 2-1 (1-1)
Marcatori: Varvelli (PDHA) al 15′, Latta (B) al 45′, Gila (B) al 58′
La Biellese: Goio; Cristino, Ferrarese, Munari, Cremonte (dal 62′ Canton); Botto Poala, Gila, Vanoli; Coppo (dal 74′ Sella), Testori, Latta (dal 93′ Noro). (Biolcati, Mancin, Spatrisano, Artiglia). All.: Maurizio Braghin
Pont Donnaz: Bastianelli; Scala, Vitale, Amatao, Piscopo, Affinito, De Stradis, Favre (dal 51′ Bonettaz), Varevlli, Lizzio (dal 64′ Prola), Cena (dal 75′ Morelli). (Sinani, Kerroumi, Ruffino, Pianetti). All.: Lucio Brando
Arbitro: Berta di Novara
Note: ammoniti Varvelli, Lizzio, Botto Poala e Prola
Goio 6
Mai chiamato in causa seriamente. Incolpevole sul gol di Varvelli.
Cristino 6
Spinge con regolarità sulla destra facendosi sentire anche in ripiegamento.
Ferrarese 5,5
Prestazione al di sotto degli standard per il centrale bianconero, un turno a vuoto che ci può stare dopo una stagione ai limiti della perfezione.
Munari 7
A differenza del suo compagno di reparto trova sempre il tempo giusto per l’intervento. Senso della posizione invidiabile.
Cremonte 5,5
Oggi il motorino si accende ad intermittenza. Un suo errore banale concede il corner da cui nasce il vantaggio ospite. Esce per infortunio, una tegola pesantissima per i bianconeri.
Botto Poala 6,5
Corre per 4 in mezzo al campo chiudendo diversi varchi. Frangiflutti fondamentale.
Gila 7
Mezzo punto in più per la rete che porta in vantaggio La Biellese. Al netto di questo prestazione molto positiva per un giovane che ormai è salito in pianta stabile in prima squadra.
Vanoli 7,5
Il rientro del capitano è estremamente positivo. Contrasta quando c’è da contrastare, tira fuori il compasso quando c’è da disegnare e mette lo zampino nei due gol. Prestazione da MVP.
Coppo 5,5
Sui suoi piedi capita l’occasione per aprire le danze al quarto d’ora, ma non riesce a concretizzare. Per il resto tanta corsa in ripiegamento, ma in attacco si vede molto poco.
Testori 5,5
Prestazione simile a quella di Coppo.
Latta 7
Schierato al centro dell’attacco lotta su ogni pallone. Segna la rete del pareggio e da vita all’azione per il gol di Gila. Fondamentale.
dal 62′ Canton 5,5
Entra per l’infortunato Cremonte e si mette sulla sinistra, non riuscendo a tenere il passo del suo diretto avversario. Lo spostamento sulla fascia destra lo mette in una posizione più congeniale.
dal 74′ Sella s.v.
dal 94′ Noro s.v.
Maurizio Braghin 6,5
Gara estremamente positiva per i suoi ragazzi che riescono a rimontare una formazione in grande salute come il PDHA. Il lavoro da fare è ancora tanto (vedi la rete subita), ma la strada è quella giusta.
Stefano Villa
Tag:, , , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*