LA BIELLESE, LA RO.CE CI PROVA MA PIEROBON LA RIPRENDE: 1-1

Un colpo di testa del bomber bianconero consente ai lanieri di riacciuffare la Ro.Ce. Copiosa grandinata a un’ora dal fischio d’inizio.

Dopo la vittoria ottenuta domenica scorsa sul campo del Trino La Biellese torna a giocare davanti al pubblico amico per affrontare la Ro.Ce in questo fine settimana pasquale. Mister Braghin si affida allo stesso undici che ha battuto la capolista, mentre dall’altra parte pesa l’assenza di bomber Salzano.
Si comincia con mezz’ora di ritardo per il rifacimento delle righe coperte dalla grandine scesa nei minuti precedenti all’inizio del match. Due parole da spendere doverose sono per i dipendenti comunali, uno dei quali in ferie, richiamato e disponibile, per aver lavorato alacremente e ripulito il terreno erboso del La Marmora-Pozzo dalla fitta grandinata, rendendo di fatto possibile lo svolgimento dell’incontro.
Primo tempo che inizia con le duesquadre che si studiano senza creare problemi ai due portieri.
Al 20′ punizione battuta da Ciana, palla alta di poco. Le occasioni latitano e al 33′ Corio ci prova dai 30 metri non centrando lo specchio.
Sembra il classico primo tempo a reti bianche, ma in pieno recupero arriva la rete degli ospiti: punizione battuta da Lazzarini, Coppo manca l’intervento di testa e il centrale Deri da pochi passi insacca la rete del vantaggio, una doccia gelata per Goio e compagni.
Ripresa che inizia con l’ingresso di Pierobon per dare la scossa. Al 49′ occasionissima Ro.Ce con Ciana che va al tiro, ma Goio devia sul palo. Al 60′ proteste veementi degli ospiti per un calcio di rigore non fischiato per un netto fallo di Ferrarese su Ballgjini. Al 62′ Pierobon va al tiro, Bonassi si supera e sulla respinta Testori non riesce a trovare la porta. Al 70′ arriva il pareggio laniero: cross delizioso di Coppo per Pierobon che con un colpo di testa imperioso batte Bonassi. La rete cambia l’inerzia del match, ma nei minuti finali non arriva il gol del 2-1. Un punto che consente ai bianconeri di mantenere inalterata la distanza dalla Ro.Ce, ma che non consente di fare il grande salto in avanti dopo la terza sconfitta consecutiva del Trino. Ora testa alla gara contro il Baveno di settimana prossima, l’ultimo test di un trittico da paura.

La Biellese – Ro.Ce 1-1 (0-1)

Marcatori: Deri (RC) al 46′, Pierobon (B) al 70′

La Biellese: Goio; Cristino, Ferrarese, Munari, Canton; Botto Poala (dal 76′ Vanoli), Corio (dal 46′ Pierobon), Gila; Testori, Latta (dal 90′ Noro), Coppo (Cavallari, Sella, Fabiano, Mancin). All.: Maurizio Braghin
Ro.Ce: Bonassi, Eliseo, Losi, Tankorang J.(dal 70′ Tankorang), Deri, Gibbin, Mullici (dal 90′ Naggi), Gallace, Ballgjini, Ciana, Lazzarini (dal 76′ Ottino) (Rizzetto, Battaglia, Galdini, Fogazzi). All.: Giorgio Rotolo

Arbitro: Bertaina di Bra

Note: ammoniti Corio, Deri, Mullici

Goio 6,5

Incolpevole sul gol della Ro.Ce, si guadagna il voto con una deviazione decisiva sul tiro di Ciana.

Canton 6

Meglio in fase offensiva rispetto a quando deve difendere, deve ancora lavorare tanto per ricoprire al meglio un ruolo non suo.

Ferrarese 5,5

Sulle palle alte svetta con la solita padronanza, ma un suo intervento scomposto porta all’episodio del rigore non fischiato da Bertaina.

Munari 6

Inizia la partita con qualche errore in fase di disimpegno, ma poi prende le misure a Ballgjini. Ottimo il secondo tempo con grande senso della posizione.

Cristino 6

Gara senza grandi spunti, ma comunque positiva.

Botto Poala 7

In mezzo al campo domina per presenza e grinta. Esce per un problemino fisico a un quarto d’ora dalla fine. Partita da applausi.

Corio 5

Match nervoso per il capitano bianconero. Da un fallo commesso nasce il gol ospite. Per le prossime gare deve calare il suo lato di nervosismo e certamente sarà così.

Gila 5,5

Prestazione non positiva per il centrocampista bianconero, un piccolo passaggio a vuoto che ci può stare.

Testori 6-

Tanta generosità in fase di ripiegamento, specialmente nella ripresa, ma in fase offensiva ha diverse chance e le spreca. Secondo tempo si francobolla al numero 10 avversario rendendolo poco pericoloso.

Latta 6,5

Per tutto il primo tempo lotta al centro dell’attacco con grande caparbietà facendo salire la squadra. Cala nella ripresa ma ci sta

Coppo 6

Partita in crescendo per l’esterno laniero che nella ripresa sale di colpi. Splendido l’assist per Pierobon.

Dal 46′ Pierobon 6,5

Il suo ritorno è fondamentale per questo finale di stagione. Rete da centravanti di razza con una torsione incredibile. Ha ricordato per certi versi Pippo Inzaghi.

Dal 76′ Vanoli sv

Dal 90′ Noro sv

Maurizio Braghin 6

La squadra sa reagire alle difficoltà e lo dimostra con un secondo tempo d’autore contro un avversario di livello. Peccato per il solito gol concesso in maniera troppo semplice.

Stefano Villa

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*