KHATIA BUNIATISHVILI IN CONCERTO A BIELLA

Dopo la Konzerthaus di Vienna e la Queen Elizabeth Hall di Londra… a Biella venerdì prossimo. Già esauriti i biglietti in poltronissima, aperte le prenotazioni per i posti ancora disponibili su www.accademiaperosi.org

Nel piano recital di venerdì sera, l’artista interpreterà il grande repertorio romantico. Il concerto si aprirà con la Terza Sonata per pianoforte scritta da un giovane Brahms nel 1853, in cinque movimenti, che possiede una forza di impatto e una grandiosità di scrittura che si alternano a una delicatezza poetica a tratti commovente. La Suite dello Schiaccianoci di Tchaïkovskij, nella versione per pianoforte realizzata da Mikhail Pletnev, si compone invece di pezzi tratti dal celebre balletto del compositore russo.

Nella seconda parte del programma, caratterizzata da pagine pianistiche di grande virtuosismo, sarà invece protagonista uno degli “eroi” di Khatia Buniatishvili: Franz Liszt. Nella Rhapsodie espagnole il virtuosismo pianistico, applicato alla dimensione esotica ispanica, rievoca mondi di sensualità mediterranea molto amati dalla cultura dell’epoca di Liszt. Il pezzo fu ispirato al compositore tedesco da un viaggio in Spagna e Portogallo avvenuto nel 1845, ma il brano venne composto nel 1863. Alle Réminiscences de «Don Juan» il compito di accompagnare il pubblico verso la conclusione del concerto. La struttura del brano, sui motivi del Don Giovanni di Mozart, ben si presta allo stile brillante e alla libertà di interpretazione della Buniatishvili.

L’artista ha dichiarato di amare in modo particolare Liszt per il modo in cui è stato in grado di spingere sempre un po’ più in là i limiti del possibile, riunendo stili diversi, mescolando sacro e profano, natura e poesia.

Khatia Buniatishvili è nata a Batumi, in Georgia, sul Mar Nero, nel giorno più lungo del 1987. Dotata di grande talento, fin dall’età di 10 anni ha debuttato sulla scena internazionale e ora, a soli 30 anni, è una delle pianiste più acclamate della sua generazione, già vincitrice di due Echo Klassik Awards, il più importante riconoscimento musicale in Germania e fra i più rinomati al mondo. Oggi vive a Parigi, ma è cresciuta in Georgia insieme ai genitori che sono stati per lei un vero modello di creatività. La madre Natalie, che l’ha introdotta alla musica, è solita raccontare di quando, per divertimento, lasciava uno spartito sul pianoforte della figlia. La voracità e la naturalezza con cui la giovane Khatia divorava le pagine pianistiche, la costringeva ogni giorno a proporle un nuovo brano. Nota per la disinvoltura con cui esegue anche le pagine pianistiche più complesse, al pianoforte Khatia è nel suo ambiente naturale. Nel corso della sua carriera, si è esibita nelle sale da concerto più prestigiose del panorama mondiale. Basti pensare che nella sola prima settimana di maggio è stata protagonista dei cartelloni di Svizzera, Francia, Austria e si è esibita alla Queen Elizabeth Hall di Londra. La attendono, dopo Biella, Istanbul con il violinista Renaud Capucon e una tappa al Mozarteum di Salisburgo in duo con la sorella Gvantsa Buniatishvili, anche lei pianista.

Biglietti acquistabili su www.accademiaperosi.org/concerti.php

I platea e I ordine palchi: 30,00 euro

II platea e II ordine palchi: 23,00 euro

Galleria: 17,00 euro

Loggione: 10,00 euro

Per informazioni e prenotazioni: segreteria@accademiaperosi.org – tel. 015 29040

Tag:, , ,