INDIVIDUATO, IL PIRATA DELLA STRADA SI E’ CONSEGNATO ALLE FORZE DELL’ORDINE

Denunciato a piede libero l’autore del gesto.

Nella giornata di ieri con i carabinieri ormai certi della sua identità l’uomo, residente a Biella con precedenti di alcol e droga, si è presentato spontaneamente e accompagnato dal suo avvocato alla polizia. A quanto sembra sarebbe già recidivo per aver compiuto in passato azioni simili. In questura avrebbe confessato di essere lui alla guida dell’auto in superstrada Cossato Biella ieri pomeriggio alle 17,10 e dopo l’incidente con la Mini Cooper, sarebbe fuggito. Nell’incidente la madre e la figlia residenti entrambe a Brusnengo hanno riporto una prognosi di 10 e 15 giorni. Il motivo di tale gesto rimane ancora un punto oscuro dell’indagine. Per ora, all’uomo dovrebbe essere stata notificata una denuncia omissione di soccorso e fuga. L’indagine comunque resta ancora aperta. Un possibile quesito da capire potrebbe essere la sua patente, riconsegnata un paio di anni fa ma con probabili prescrizioni obbligatorie da verificare e nel caso se mantenute dallo stesso biellese. Altro punto interrogativo ancora non risolto resta la dinamica dell’incidente.

AGGIORNAMENTO ORE 11,45 – In un primo momento sembrava che A.S. 30enne residente a Biella si fosse costitutito invece, l’uomo è stato arrestato mentre era tranquillamente al bar, ieri mattina alle 9 in via Italia, senza alterare le sue abitudini. Dopo un lungo interrogatorio ha confessato di essere lui il responsabile dell’incidente e di essere scappato per spavento in relazione alla sua situazione giudiziaria pregressa.

Tag:, , , , ,

Comments are closed.