INCUBO LA BIELLESE: GLI ORIZZONTI VINCONO 1-2 E I PLAYOFF SONO A FORTE RISCHIO -FOTOGALLERY-

Pierobon sbaglia un rigore, tante occasioni sprecate per i bianconeri, nel finale espulsi Giordano e Goio.

Non basta attaccare quando la concentrazione sotto porta è in riserva. Gli Orizzonti United sbancano il La Marmora-Pozzo 2-1. Bastano due contropiedi  per affossare La Biellese molto laboriosa che detta il ritmo per tutta la gara ma quando si sbaglia troppo sotto porta le difficoltà aumentano esponenzialmente. E così è stato quando l’undici bianconero è andato sotto il cuore non è bastato a ribaltare il risultato.

Partita. Una gara che può segnare la stagione. La Biellese affronta il mai banale derby contro gli Orizzonti United con questo spirito, ben sapendo che in caso di vittoria i playoff sarebbero cosa certa. Mister Alessio Opezzo che sostituisce l’influenzato Braghin, punta sull’undici che ha ben figurato nelle ultime settimane con il rientrante Tommaso Samarotto dal primo minuto.
Inizio forte degli ospiti che creano una grande occasione con Paladino, ma Goio è attento. Al 6′ Latta (probabilmente in fuorigioco) va al tiro, debole tra le braccia di Cerutti. Al 15′ calcio di rigore netto per La Biellese per un tocco di mano di Carini: dal dischetto Pierobon si fa ipnotizzare da Cerutti. Nei minuti successivi succede ben poco, almeno fino al 46′ quando Rognone va a contatto con Goio e per l’arbitro è calcio di rigore. Dagli undici metri lo stesso Rognone porta in vantaggio gli ospiti.
Nella ripresa inizio molle de La Biellese che però va vicino al gol con Botto Poala al 48′. Due minuti dopo raddoppio degli ospiti con Paladino che conclude in gol dopo un azione in cui i bianconeri non difendono in maniera inspiegabile. La chance per riaprirla arriva al 57′, ma Cristino di testa sbaglia da due passi. Al 62′ un batti e ribatti su corner trova l’ultima deviazione proprio di Cristino che riapre i giochi.
Nei convulsi minuti finali tanto nervosismo e poche occasioni. Prima del triplice fischio c’è tempo per l’espulsione diretta di Diego Giordano per fallo su Cristino.
Con questo risultato i lanieri sono momentaneamente fuori dai playoff: tutto si deciderà domenica prossima sul campo del Piedimulera dove mancherà Edoardo Goio, espulso negli spogliatoi.

La Biellese-Orizzonti United 1-2 (0-1)

Marcatori: Rognone (O) al 46′ su cdr, Paladino (O) al 50′, Cristino (B) al 62′

La Biellese: Goio, Cristino, Ferrarese, Munari, Cremonte (dal 57′ Canton), Botto Poala (dal 60′ Vanoli), Samarotto (dal 46′ Gila), Coppo; Latta (dall’88’ Noro), Pierobon, Testori (Biolcati, Mancin, Sella, Corio). All.: Alessio Opezzo

Orizzonti United: Cerruti, Corinaldesi, Modena, Carini, Giordano, Greco, Mihaila, Germano, Paladino, Pellone, Rognone (Lanza, Arciero, Vachino, Coscarella, Bigotti, Gnisci). All.: Schincaglia

Arbitro: D’Ambrogio Giordano

Note: Espulsi Giordano e Goio.  Ammoniti Botto Poala, Modena, Greco, Mihaila

Goio 5
Incolpevole sui gol. Il rigore da lui procurato è discutibile, ma l’espulsione nel tunnel pesa come un macigno.

Cristino 5,5
Prova a dare spinta e trova il gol della speranza. Clamorosa la rete sbagliata poco prima.

Ferrarese 4,5
Prestazione da dimenticare con tanti errori e troppo nervosismo.

Munari 5
Poco meglio di Ferrarese, ma prestazione sotto tono.

Cremonte 4,5
Sulla seconda rete degli Orizzonti si fa saltare con troppa facilità da Mihaila.

Botto Poala 6,5
Il solito lottatore che da tutto quello che ha.

Samarotto 6,5
La nota positiva della giornata. Gioca un primo tempo di sostanza.

Coppo 6
Primo tempo tra i migliori, cala nella ripresa.

Latta 5
Poco servito,  ma tantissimi errori.

Pierobon 4,5
Sul voto pesa notevolmente l’errore dal dischetto che avrebbe potuto cambiare il match.

Testori 5
Partita dove non regala colpi degnidi nota.

Dal 46′ Gila 5
Il suo ingresso non porta al cambio di marcia.

Dal 57′ Canton 5,5
Si propone con grande continuità, ma manca la precisione.

Dal 60′ Vanoli 5
Come Gila il suo apporto non consente il cambio di ritmo.

Dall’89’ Noro s.v.

Alessio Opezzo 5
La squadra crea tanto, ma non concretizza. I gol subiti gridano vendetta per sbadataggine.

Stefano Villa

Tag:, , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*