IN ITALIA MANCA NON LA CULTURA DELLA CASERMA MA LA CULTURA

il commento del Direttore

Il leader della Lega Matteo Salvini, Ministro dell’Interno nel governo gialloverde, torna su uno dei suoi cavalli da battaglia quello della coscrizione obbligatoria e come è facilmente intuibile la proposta ingenera discussioni e trova due opposti schieramenti. La coscrizione in Italia fu abolita nel 2004 con la Legge Martino, provvedimento tra l’altro votato anche dalla Lega Nord nel Governo Berlusconi. In quell’occasione fu demandata la difesa a militari di professione, manovra che indubbiamente ha portato a una riqualificazione delle forze armate.

Ormai la leva era nel dimenticatoio, patrimonio e ricordo delle persone diversamente giovani. La visita militare, la cartolina precetto e i dodici mesi canonici erano andati in soffitta e pendevano solo dai ricordi di chi aveva svolto quel servizio. Riportarlo oggi in auge perché? Si dice che potrebbe servire ad educare, ma qui le scuole di pensiero si dividono, tra chi reputa un servizio civile più consono a marce o a intruppamenti militari. Forse bisognerebbe guardare al futuro e a non volgere sempre lo sguardo indietro. Al di là del presunto effetto pedagogico quello che manca in Italia non è la cultura della caserma, ma la cultura e basta. L’educazione dovrebbe albergare prima nelle famiglie e poi nelle scuole questo sarebbe sicuramente molto più utile. Forse anche uno studio più sistematico della storia patria e anche dei suoi corpi militari avrebbe più senso. Raccontare le storie del corpo degli Alpini, le lotte per l’unità d’Italia e gli immani sacrifici dei nostri nonni avrebbe più valore didattico di una marcia sotto il sole con zaino affardellato.

C’è poi un aspetto pratico riapriamo le caserme dopo averne cedute a decine ? alcune riqualificandole e a che prezzo ? recuperiamo tutti i carri armati ammassati a Lenta ? Investire nelle forze armate è legittimo, ma solo per aver corpi scelti di élite in grado di stare al passo con le altre nazioni e sono parecchi gli stati che hanno scelto tale opzione. Se poi guardiamo chi ha la coscrizione obbligatoria troviamo i paesi del Nord Europa, o quelli ad alto rischio bellico, oppure la Russia. Va bene frequentare Putin caro Ministro ma qui si esagera.

Tag:, , ,

Comments are closed.