IL SOGNO DI MYRIAM GODINO VIERO, STUDENTESSA ‘ECCELLENTE’ IN SPAGNOLO E FRANCESE

La biellese ha partecipato al Campionato Nazionale di Lingue di Urbino classificandosi al 7° posto ed è stata riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione. Adora la Spagna, le canzoni di Tiziano Ferro e Salamanca.

A volte esistono sogni che percorrono strade diverse dal solito mito delle veline, attori, attrici, cantanti o calciatori. E’ la storia di Myriam Godino Viero e del suo sogno, quello di diventare professoressa di Lingue che non pregiudica nulla a quel futuro riservato alla 19enne studentessa della 5^ C del Liceo G. & Q. Sella di Biella. A pochi mesi dalla maturità, la ragazza di Biella ha conquistato il titolo riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione di “studentessa eccellente”. Si è classificata al settimo posto alle finali dell’ottava edizione dei Campionati Nazionali delle Lingue (spagnolo e francese), indetti dall’Università Carlo Bo di Urbino nell’ambito della valorizzazione delle eccellenze. Myriam è stata preparata dalle professoresse Antonella Zai e Isabel Segura ed ha partecipato brillantemente lo scorso 15 e 16 febbraio alle semifinali e successivamente alle finali. “Partecipare al Campionato Nazionale delle Lingue è stata un’esperienza che mi ha dato davvero tanto, sotto tutti i punti di vista. Ho avuto la possibilità di conoscere tanti ragazzi con cui condivido una grandissima passione, quella per le lingue e, in particolare, per lo spagnolo. Mi sono messa in gioco, mi sono divertita e ho scoperto una bellissima città, Urbino, ricca di vita, di storia e di bellezza. Sono riuscita ad arrivare in finale classificandomi al settimo posto ed è per me una soddisfazione incredibile, e soprattutto uno stimolo a non mollare e a continuare ad inseguire i miei sogni”. Per Myriam il settimo posto non è l’unica soddisfazione, va infatti ricordato che lo scorso mese di novembre,  in quel caso preparata dalle professoresse di Francese Antonella Boretti e Chrystelle Maffeis, si era già classificata tra i primi 25 concorrenti al “Concours Marie Curie – Français et Sciences”, al quale  avevano partecipato 167 persone di 22 paesi e 5 continenti. Ma riavvolgendo un attimo il nastro del racconto, quale possono essere i sogni di una ragazza 19enne? Forse tutti si aspetterebbero chissà quale fantasia. E invece no, Myriam ha idee ben precise sul suo futuro: “Diventare professoressa di Spagnolo”. Lei che in Spagna ci è già stata ben  quattro volte, è innamorata del Paese, della vita, della popolazione, un’amore cresciuto col tempo, fin dalla terza media, l’ora della prima importante scelta di vita per un giovane: cosa studiare alle superiori. E visto che era interessata ai programmi in lingua spagnola, alle canzoni di Tiziano Ferro, quelle chiaramente cantate in lingua iberica, l’indirizzo tracciato poteva essere solo uno: frequentare il Liceo Linguistico G. & Q. Sella. Ora eccola in dirittura d’arrivo, per usare un termine prettamente sportivo. Prima di tagliare il traguardo del quinquennio, per non farsi mancare nulla, a novembre ha passato brillantemente l’esame di francese Dele C1 a Torino, il penultimo livello, quello riconosciuto a livello europeo che le permetterà di “saltare” qualche futuro esame universitario. Insomma, non solo spagnolo, la passione per le lingue per Myriam è veramente smisurata. “Il prossimo anno mi iscriverò a Vercelli in Lingua e Letteratura Francese e Spagnola -racconta ancora la studentessa-. Terminato il triennio frequenterò gli ultimi due anni all’istituto Magistrale. Tutto per permettermi di poter tentare la via dell’insegnamento”. Per raggiungere il suo sogno, Myriam Godino Viero ha le idee chiare: “La Spagna mi piace un sacco e durante l’università mi piacerebbe fare l’Erasmus a Salamanca, dove sono stata due volte e per me è una delle città più belle”. Ora, rimane solo l’attesa che il suo sogno diventi realtà. Intanto, complimenti Myriam!

Fulvio Feraboli

Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*