IL PAGELLONE DEL FESTIVAL DI SANREMO

Lo abbiamo visto tutti, ne abbiamo parlato, espresso giudizi e commenti e ora a chiusura, grazie all’amico Andrea Guasco. il pagellone di fine festival per ricordasre una settimana passata in video nell’attesa di fischiettare i motivetti che passeranno in radio, e prima di arrivare all’Eurofestival.

Mettiamo nell’archivio della memoria televisiva, ma non di quella musicale, la 68esima edizione del ‘Festival di Sanremo’, festival dei record d’ascolto e della partecipazione social all’evento, un evento cresciuto con la regia del direttore artistico Baglioni mattatore anche sul palco con la riuscita coppia di conduttori Favino – Hunziker. Dopo le pagelle dei cantanti che abbiamo già pubblicato e dopo ulteriori ascolti nelle serate, infinite nella loro lunghezza, nella radio e su youtube rivediamo i giudizi dei primi classificati, dei conduttori e degli ospiti.

BAGLIONI  6,5 : Abbiamo ripassato tutto il suo repertorio, tra duetti e canzoni fatte da solo, lo avremo visto al pianoforte almeno 20 volte. Musicista stellare, cantante stratosferico è parso davvero fuori posto nel presentare, anche se man mano si è sciolto fino ad una quasi disinvoltura nelle ultime due serate. Essendo soprattutto direttore artistico deve rispondere delle scelte fatte e la vittoria di un testo come quello ‘Non ci avete fatto niente’ e il monologo di Favino ad anticipare la canzone di Fossati all’ultima sera lo porteranno, nonostante gli ottimi risultati di ascolto, a non essere più tale. Troppo progressista per una Italia che dal 5 marzo si sveglierà col vento reazionario e Baglioni il prossimo anno il festival lo guarderà in tv

HUNZIKER 8 : Cresce di disinvoltura di serata in serata, di cambio d’abito in cambio d’abito. Canta, balla, presenta con precisione… svizzera. Non sbaglia un colpo e alle incertezze sorride e va avanti come un treno… svizzero. Ormai la migliore conduttrice donna della tv.

FAVINO 10 : Il vincitore assoluto del Festival : canta, balla, recita un monologo all’ultima sera che è probabilmente la cosa più bella passata in tv negli ultimi anni. Fa la spalla quando serve, il mattatore quando occorre. Un drago !

MORO – META 6 : A me sembra un brano banale, oltretutto la faccenda dell’autoplagio se sotto l’aspetto regolamentare è stata risolta giustamente mi chiedo : ma l’autore non aveva la fantasia per scrivere altro anziché recuperare parte di una sua vecchia canzone ?

STATO SOCIALE s.v. : A me non convincevano e non convincono, ma ho appena visto al tg Luzzato Fegiz tesserne le lodi e quindi ‘Ubi major minor cessat’.

PADDY JONES 10 : 83 anni di agilità. La trovata divertente degli Stato Sociale e del Festival 2018.

ANNALISA 6 : Arriva terza, vedremo quanto venderà e passerà in radio.

MAX GAZZE’ , RED CANZIAN e ORNELLA VANONI (con Bungaro e Pacifico) 9 : A mio avviso le loro sono state le più belle canzoni del Festival 2018. Max Gazzè ha scritto un testo fantastico ispirato da una storia popolare, Red un rock orecchiabile con un testo che scorre sulle note con maestria, Ornella interpreta con passione e l’aiuto dei due autori una canzone il cui verso ‘bisogna imparare ad amarsi in questa vita, bisogna imparare a lasciarsi quando è finita’ rimarrà nella storia della musica italiana come uno dei passi più riusciti della scrittura musicale italiana.

FIORELLO 6 : Bravo quando canta, normale quando parla.

GIANNI MORANDI e TOMMASO PARADISO 8 : Bravi.

NEGRAMARO 9 : La loro ospitata è la più riuscita delle tante. Giuliano duetta con Baglioni in uno dei pezzi di bravura assoluti della kermesse canora.

GIANNA NANNINI , GINO PAOLI, LAURA PAUSINI 8 : La loro presenza non enterà nella storia della tv, ma i duetti con Baglioni sono tutti bellissimi.

PEZZALI, RENGA E NEK 5 : A loro il cantare con Baglioni invece non riesce affatto bene,

IL VOLO e STASH DEI ‘KOLORS’ 6 : L’umiltà non è la caratteristica migliore di questi ragazzi che, raggiunto il successo in giovane età, appaiono tanto bravi quanto presuntuosi.

BIAGIO ANTONACCI 5 : Invecchia anche il più affascinanante cantante italiano e nel duetto con Baglioni si capisce chi ha la voce  e chi no.

GIORGIA e FIORELLA MANNOIA 9 : Loro potrebbero cantare le pagine gialle e sembrerebbero sempre bravissime.

ULTIMO 8 : Vince le nuove proposte il brano migliore con l’interprete più talentuoso. ‘Il ballo delle incertezze’ è canzone che funzionerà

MIRKOEILCANE 6 : In tanti ne hanno tessuto le lodi e della canzone ‘Stiamo tutti bene’. A me pare ancora autore acerbo, ma il nome d’arte è davvero da applauso assoluto.

MUDIMBI 9 : ‘Il mago’ sarà la canzone più ballata del 2018. Scommettiamo ?

GUASCO 5 : Dopo aver indovinato i vincitori 2015 e 2016 e aver invertito il primo e il secondo nel pronostico 2017 quest’anno sbaglio tutto tranne il possibile vaticinio tranne l’arrivo sul secondo gradino del podio del brano divertente.

E così sarà, come sempre, la radio, il web e la vendita dei dischi a sancire chi sarà il vero vincitore del ‘Festival di Sanremo 2018’ che noi mettiamo in archivio

ANDREA GUASCO

 

Tag:, ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*