IL MAGO DELLE ERBA SELVATICHE RITORNA A ROPPOLO

E’ in programma un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle erbe commestibili.

Dal 21 al 23 settembre prossimo sarà presente a Roppolo Felice Sarcinelli, uno dei massimi esperti italiani di erbe commestibili. Due giorni in cui Sarcinelli sarà presente alla Scuola del Movimento Lento dove terrà un corso itinerante per riconoscere le piante che si trovano lungo i sentieri.
Ed infatti se è vero che tutti sappiamo apprezzare il sapore di una mora raccolta da un rovo (chi è più intraprendente è in grado di raccoglie le ortiche per cucinare un buon risotto), pochi conoscono le innumerevoli erbe commestibili che crescono spontaneamente lungo i sentieri.
Eppure riconoscendo le erbe si possono raccogliere in abbondanza ingredienti per cucinare piatti sani e saporiti, preparare tisane e ricavare oli essenziali per alleviare dolori e curarsi in modo naturale.
Lungo i sentieri del biellese, a quote diverse e nelle varie stagioni, crescono numerose piante utili allo scopo. Per questo motivo la Scuola del Movimento Lento di Roppolo ha organizzato “Il Cammino delle Erbe Selvatiche”, un seminario residenziale in cui allievi provenienti da tutta Italia esplorano i campi dell’anfiteatro morenico e la foresta della Serra, imparando a riconoscere le erbe commestibili. Gli allievi raccolgono di giorno gli ingredienti per la cena che cucinano insieme la sera, in una bella atmosfera di convivialità facilitata dalla simpatia del docente Sarcinelli.
Felice, erborista milanese, ha lasciato da molti anni la città per dedicarsi alla sua grande passione: la raccolta delle erbe spontanee. Vive da anni nella canonica di un’antica chiesa nel cuore dell’Oltrepo Pavese, a una decina di chilometri dal villaggio più vicino, dove produce oli essenziali e preparati per conto dei monaci della vicina abbazia di Sant’Alberto di Butrio.
“Oggi la fitoalimurgia può essere molto interessante per gli appassionati di cammino, che possono immergersi nella natura in modo più consapevole e raccogliere lungo i sentieri ingredienti sani e letteralmente a km0, con cui cucinare risotti, minestre, insalate, macedonie ed altri piatti prelibati – spiega l’esperto -. Una medicina naturale per il nostro corpo e per la gioia dello spirito.”
Nelle due giornate del seminario gli allievi alterneranno passeggiate nella natura in cui impareranno a riconoscere e raccogliere le piante, a momenti di approfondimento in aula per conoscere alcuni aspetti dell’alimentazione umana. Si tratterà il cibo non solo quale elemento basilare per la vita, ma si porrà l’attenzione sull’importanza energetica, considerando che noi “siamo ciò che mangiamo” e che una corretta alimentazione è il primo passo verso la salute, sia fisica che mentale.
Il seminario è organizzato dall’Associazione Movimento Lento nell’ambito della Scuola del Movimento Lento, un programma di seminari, corsi e attività culturali dedicate alla divulgazione del viaggio a piedi e in bicicletta, che si svolgono presso la sede dell’Associazione, lungo la Via Francigena nel cuore delle colline piemontesi.
Per informazioni e iscrizioni: www.casa.movimentolento.it – casa@movimentolento.it – 335 7979550 – 0161987866.

B.E.

Tag:, , , ,

Comments are closed.