IL FUTURO DELL’ECONOMIA BIELLESE NELLA POLITICA DI QUADRANTE

È stata illustrata nel corso di un incontro a Palazzo Gromo Losa al Piazzo a Biella l’andamento dell’economia biellese del primo semestre 2018. I dati presentati sono sostanzialmente positivi, ma due sono le cose importanti emerse nel corso di questo incontro. La prima l’attenzione da parte del tessuto imprenditoriale alle vie di comunicazione con particolare riferimento alla TAV . E’ stato infatti proiettato all’inizio dell’incontro un filmato che ha illustrato i benefici di questa struttura al pari delle altre già esistenti in Europa. Seduta nelle prime file l’on. Azzolina del Movimento 5 stelle ha ricordato come il Ministro Toninelli stia studiando il dossier. La seconda, che riguarda più da vicino il tessuto biellese, è il prossimo accorpamento camerale che porterà Biella e il vercellese all’Unione con Novara e Verbano per la creazione di un forte ente che dovrebbe diventare la vera intercapedine tra le realtà produttive di Torino e  di Milano. L’appello della giornata da parte del settore industriale è terminato con una forte prosecuzione sulla strada delle riforme in modo sostenere una crescita ulteriore con riferimento a investimenti sull’istruzione, selle competenze e naturalmente sulle infrastrutture. Solo così sarà possibile dare un futuro al paese, messaggio che è stato è stato ripetuto a più voci. E fuor di dubbio che i prossimi mesi saranno determinanti e le scelte del governo centrale quanto mai decisive sia sulla fiscalità ma anche sulle stesse infrastrutture.

g.r.

Tag:

Comments are closed.