IL BIELLESE VA SEMPRE PIÙ VELOCE GRAZIE ALLA FIBRA OTTICA DI OPEN FIBER

Aperti i cantieri per la banda ultra larga a Ternengo, Ronco Biellese e Sostegno.

Prosegue anche in provincia di Biella il piano di cablaggio di Open Fiber, la società che sta realizzando in tutta Italia un’infrastruttura interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home), che consentirà di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo. Sono stati infatti inaugurati i lavori a Ternengo, Ronco Biellese e Sostegno, dove il collegamento alla banda ultra larga abiliterà nei prossimi mesi una serie di servizi innovativi per Enti, cittadini e imprese del territorio.
Questo progetto si è reso possibile grazie alla convenzione firmata tra il Ministero per lo Sviluppo Economico, la Regione Piemonte, i Comuni interessati e Infratel Italia, società “in house” del Ministero. La convenzione ha permesso l’emissione da parte di Infratel del primo e del secondo bando di gara per la costruzione e la gestione di una rete a banda ultra larga nelle cosiddette “aree bianche” o “a fallimento di mercato”, vinti da Open Fiber, la società attiva in tutto il territorio nazionale per costruire e gestire un’infrastruttura in fibra ottica. La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà anche la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica. Il primo bando Infratel interessa 3043 comuni di Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Toscana e Veneto, mentre il secondo bando Infratel, riguarda 3700 comuni di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata e Sicilia.
Circa 200 unità immobiliari del comune di Ternengo saranno cablate in modalità FTTH (Fiber To The Home), attraverso una rete di circa 3.3 km, grazie ad un investimento di oltre 100mila euro. Una ventina di edifici (perlopiù case sparse) saranno invece raggiunte dalla banda ultra larga con tecnologia FWA (fixed wireless access). Open Fiber collegherà anche le frazioni, le sedi del Municipio, della Protezione Civile e la Biblioteca Civica.
Sono quasi 900, invece, le abitazioni e le imprese di Ronco Biellese incluse nel piano di cablaggio di Open Fiber nelle aree bianche del Piemonte, circa 700 in modalità FTTH, altre 160 circa con tecnologia FWA. Grazie ad un investimento di quasi 220mila euro sarà realizzata un’infrastruttura di 9 km, che collegherà anche l’Ambulatorio, il Municipio e le Scuole.
Una rete in fibra ottica ultraveloce di 7 km collegherà invece le 530 unità immobiliari di Sostegno, di cui 500 edifici in FTTH e le case sparse in FWA. L’investimento complessivo è pari a circa 200mila euro, e consentirà di cablare anche la Scuola Primaria, la Scuola Secondaria, il Palazzo del Municipio e l’Ambulatorio.
I cantieri nei tre comuni dureranno tra i sei e gli otto mesi. Il valore complessivo del bando per la copertura delle aree bianche o “a fallimento di mercato” del Piemonte è di circa 255 milioni di euro.
Open Fiber utilizza, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti (tubazioni dismesse di acqua e gas, sottoservizi, cunicoli, etc) per limitare il più possibile gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale. Grazie alla fibra ottica case, condomini, ma anche scuole, uffici e strutture della Pubblica amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione migliorando così il rapporto con i cittadini. I benefici saranno evidenti anche per le imprese del territorio, che con il collegamento alla banda ultra larga potranno essere più produttive e competitive sul mercato.
Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile in alcuni luoghi del territorio.

Tag:, , , ,