GOMITOLO DI LANA, IN ARRIVO A BIELLA 491 ATLETI PER IL MEETING DI ATLETICA LEGGERA

Tanti atleti di calibro nel 1500 maschile, Roffino negli 800, Biscuola nei 400 per un meeting che sale sempre più di categoria.

Tante aspettative per il Gomitolo di Lana che si preannuncia a dir poco entusiasmante. Al meeting biellese saranno presenti 491 atleti (1002 in gara) comprese le delegazioni catalana e ungherese. Nei 200m femminili interessante sarà vedere in pista la statunitense Kamara che sta preparando il meeting di Celle Ligure in calendario martedì prossimo e Nembro, la settimana successiva. La giornata di atletica vivrà il suo clou con un gran 1500 maschile ad invito, presente il biellese Michele Fontana. Sempre per gli atleti di casa Valeria Roffino si cimenterà negli 800 mentre Stefania Biscuola nei 400m insieme a Erika Raseni. Nel giovanile tifiamo per la biellese Annalisa Pastore nel trofeo Coni recente primatista regionale e osserviamo Nicola Patti nei 1000, in grande spolvero. Insomma tutti ingredienti necessari per far crescere il meeting biellese che potrebbe senza troppi problemi allinearsi a quello di Celle Ligure per portare nel circuito EAP atleti di livello e regalare a Biella un vero meeting internazionale. Occorre unione tra tutte le realtà di atletica biellese, un budget adeguato ma contenuto e forse una attenzione maggiore delle istituzioni. In tutto questo il presidente dell’Ugb, società organizzatrice, Vicky Meliga ha un sogno: “Dare a Biella un meeting importante con i giovani nel pomeriggio e gli assoluti alla sera”. Intanto nel pomeriggio di ieri sono arrivati in città anche quattro atleti paralimpici tesserati Fispes: Massimo Giandinoto, Marco Pentagoni, Simone Manigrasso (Fiamme Gialle) e Valeriano Augusto Ravasio Nanque.

1500 ecco la lista dei partecipanti.
Francesco Visentin 1995 (Intesatletica), Marco Losio 1987 (Rodengo Saiano), Andrea Ghia 1993 (Cus Genova) e cinque portacolori del Cus Pro Patria: Zohair Zahir (1994), Luca Leone (1986), Edoardo Melloni (1990), Matteo Geninazza (1997), Aymen Ayachi (1993). I “pezzi forti” Mattia Padovani (classe 1995 Atl. Lecco) sesta prestazione stagionale nazionale sulla distanza col tempo di 3’44”58: nel 2017 alla sua ultima stagione “giovanile” vinse l’argento indoor Promesse e il bronzo indoor Assoluto. Bronzo per lui nel 2018 agli indoor assoluti sui 3000. Michele Fontana (classe 1991), ormai biellese, portacolori dell’Aeronautica è stato campione italiano Promesse sui 1500 indoor e all’aperto nel 2011. Poi un lungo calvario per gli infortuni. Nel 2018 è giunto quarto sui 3000 negli italiani indoor mentre ha riassaporato la gioia del podio con il bronzo ai campionati italiani di Cross Country.

Parla da solo il palmares del veneto Manuel Cominotto (Esercito), classe 1990.  Il suo personale sui 1500 risale al lontano 2012 ed è di 3’47”08. Nel 2015 ha vinto la medaglia d’oro tricolore sui 10 km su strada nel 2015 mentre nel 2013 e 2014 si era “fermato” al bronzo. Nella sua lunga lista di risultati da segnalare anche un argento sui 5000 nel 2014. Infine Lorenzo Pilati (Atl. Val di Non e Sole), classe 1996 trentino, vincitore da poco del titolo italiano Promesse sui 1500. Ha come personale 3’44”77 ottenuto nel 2016 mentre quest’anno è arrivato a 3’46”56, 4ª prestazione nazionale di categoria e 12ª assoluta.

Delegazione Catalana di Palafrugell.

Ismael Huertas classe 2000 200m (23”91), Khalid El Yakoubi classe 2003 cadetti 1000m (2’49”45), Bernat Sune’ classe 2005 ragazzo triathlon a 60 (8”82), lungo (4,15) e peso (6,89), Isolda Gifre classe 2003 cadetta 300 (49”57) e lungo (4,02), Claudia Garcia classe 2003 cadetta 80, lungo e disco, Claudia Osuna classe 2003 cadetta 300 (52”83), lungo e disco.

Delegazione Ungherese.

Hanna Bertha classe 2007 50m e 600m, Laura Kiss classe 2007 50m e 600m, Vanda Laszlo classe 2005 triathlon d, Adel Kristof classe 2005 triathlon d, Pal Hidy classe 2005 triathlon d, Eliza Czakler 2006 triathlon.

Fulvio Feraboli

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*