GIUNTA REGIONALE: ATTENZIONE A TURISMO, SORDEVOLO E MUSEO DEL TERRITORIO

Diritto allo studio, borse di studio universitarie e indizione degli Stati generali del Turismo sono stati i principali argomenti affrontati dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Diritto allo studio. Approvata, su proposta dell’assessora Gianna Pentenero, la delibera che definisce le modalità per l’assegnazione dei “voucher” per il diritto allo studio relativi all’anno scolastico 2017-18, che saranno validi fino al 30 giugno 2019.Il bando, come illustrato nei giorni scorsi in conferenza stampa dalla stessa Pentenero, sarà aperto dal 14 dicembre 2017 al 15 gennaio 2018 e sarà finanziato con 10,7 milioni di euro. Le modalità di adesione e i requisiti di accesso saranno gli stessi delle scorse annualità: le domande potranno essere presentate esclusivamente on line e potranno farne richiesta le famiglie o gli studenti con reddito Isee non superiore a 26.000 euro iscritti alla scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, statale e paritaria, e ai corsi di formazione professionale in obbligo di istruzione. Pertanto, entro fine anno i cittadini piemontesi interessati devono dotarsi dell’Isee 2017.Borse di studio universitarie. All’Edisu Piemonte viene riconosciuto, come proposto dall’assessora Monica Cerutti e come previsto nell’assestamento al bilancio di previsione 2017-19, un contributo aggiuntivo di 8,4 milioni di euro che servirà a garantire per l’anno accademico 2017-18 la copertura totale della graduatoria delle borse di studio universitarie a fronte di un taglio del trasferimento statale di 4,4 milioni e dell’incremento del 15% di iscrizioni alle Università piemontesi da parte di studenti fuori sede.

Stati generali del Turismo. Su proposta dell’assessora Antonella Parigi si è deciso di dar corso a “Stati generali del Turismo – Immaginare il futuro”, iniziativa pubblica che vuole sviluppare una riflessione condivisa e partecipata con il sistema turistico piemontese per mettere a punto una strategia di promozione integrata a medio-lungo termine. Si inizierà dal mese di gennaio 2018 con focus propedeutici nel Monferrato, nel Canavese e nell’Appennino piemontese, per proseguire nel resto del territorio. Sempre su indicazione dell’assessora Parigi sono stati approvati:

– lo schema di accordo di programma tra Regione Piemonte, Unione Montana Alta Val Tanaro e Comuni di Bagnasco, Garessio, Nucetto, Ormea e Priola, con l’adesione di Rete Ferroviaria Italiana, per la valorizzazione turistica della linea ferroviaria Ceva-Ormea, alla quale la Regione contribuirà con 448.000 euro;

– lo schema di protocollo di intesa tra Regione Piemonte e Comune di Sordevolo per la valorizzazione e la manutenzione dell’anfiteatro Giovanni Paolo II, sede della rappresentazione della “Passione di Gesù”;

– lo schema di protocollo di intesa tra Regione Piemonte e Città di Biella per la promozione e valorizzazione del Museo del Territorio biellese.

Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*