GIACOMO MOSCAROLA, A CHE PUNTO SIAMO CON VIA OGLIARO E VIA PIETRO MICCA?

Interrogazione del consigliere di minoranza della Lega alla giunta Cavicchioli.

Giacomo Moscarola attacca la giunta Cavicchioli per due lavori rimasti per ora incompiuti. Si tratta della vecchia biblioteca di via Pietro Micca e della frana in via Ogliaro. “E’ ormai presente da svariati mesi una rete di cantiere posta a causa della caduta di alcuni calcinacci dal fabbricato della ex biblioteca -afferma Moscarola-. Tale chiusura oltre a restringere la carreggiata eliminando vari posti auto, non permette il transito dei pedoni che devono spostarsi sull’altro lato della strada. Vorrei sapere se la rete di cantiere posta in via Pietro Micca possa considerarsi a tutti gli effetti facente parte dell’arredo urbano cittadino, se l’amministrazione abbia intenzione a breve di effettuare l’intervento di ripristino del fabbricato e togliere finalmente l’impedimento e il motivo per cui dopo mesi e mesi nulla sia ancora stato fatto per ripristinare i luoghi”. Anche nel caso di via Ogliaro il consigliere pone alcuni quesiti. “All’inizio di dicembre del 2016 le forti piogge hanno provocato una frana che dal versante di proprietà Sella ha invaso la carreggiata di Via Ogliaro -precisa ancora Moscarola-. Ormai la frana provoca il restringimento della carreggiata da oltre 20 mesi e forse sarebbe arrivato il momento di intervenire per la risoluzione del problema. A bilancio sono già state stanziate le somme per l’intervento e che allo stato pare manchi solamente una perizia geologica che necessariamente deve essere affidata a professionista esterno. Vorrei sapere se il restringimento di via Ogliaro debba essere sopportato dai cittadini ancora per tanto tempo, se la frana sarà rimossa prima che la nazionale italiana vinca i prossimi mondiali di calcio, il motivo per cui non sia ancora stato affidato l’incarico professionale necessario e se a bilancio ci siano le somme per poter affidare questo incarico professionale”.

f.f.

Tag:, , , , , , ,