GAL MONTAGNE BIELLESI, UN TURISMO A MISURA DI QUALSIASI ESIGENZA

Turismo per tutti con obiettivo la ricerca di punti di forza e criticità per offrire servizi a 360 gradi.

Nei paesi dell’Unione Europea le stime parlano di quasi 50 milioni di “viaggiatori con disabilità”, cioè il 30% circa del totale. Se si considerano anche anziani, persone con disabilità temporanea, famiglie con bambini e persone con esigenze alimentari si arriva a 145 milioni di turisti con esigenze specifiche.

Da questi dati si è sviluppata la ricerca condotta dal Gal Montagne Biellesi, Valli di Lanzo e Valli del Canavese in collaborazione i tour operator italiani e stranieri  finalizzata a valutare l’attuale domanda di “Turismo per Tutti”. L’obiettivo della ricerca è stato quello di individuare punti di forza e criticità al fine di poter strutturare offerte e servizi che rispondano sempre più alle esigenze di tutti, con particolare attenzione alle necessità degli anziani e delle persone con disabilità. L’attività rientra all’interno delle attività di cooperazione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Il risultato della ricerca verrà presentato martedì prossimo alle 15 presso al sede del Gal di Andorno Micca. “145 milioni di turisti con esidneze specifiche, ma i numeri crescono ancora se si pensa che anche i turisti con disabilità, come tutti, viaggiano in compagnia di parenti e amici, elemento che porta a stimare una domanda potenziale di circa 290 milioni di persone per un indotto stimato in 185 miliardi di euro – evidenziano dal Gal Biellese -. Considerando tali valori risulta fondamentale investire in questo settore per rispondere alle richieste del mercato e fare in modo che il territorio possa incrementare le proprie risorse partendo dalla domanda attuale”.

“Questa è l’ennesima tappa di avvicinamento di un percorso iniziato ormai oltre un anno fa e che al momento sta trovando non solo momenti di informazione, ma anche applicazione concreta all’interno dei nostri bandi turistici che abbiamo aperto e che stiamo animando – conlcude il direttore del Gal Michele Colombo -. Il turismo per tutti è un tema su cui abbiamo puntato in modo particolare e pomeriggi come quello organizzato hanno lo scopo di sensibilizzare gli operatori e avvicinarli ad un’offerta turistica che spesso non è assolutamente difficile da praticare”.

Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*