FINALE NAZIONALE DELLE OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING, OTTIMI I DUE STUDENTI BIELLESI

Si sono svolte a Cesena e i due studenti erano accompagnati dal docente Martino Colucci. I ragazzi avevano sbaragliato la concorrenza di oltre 700 avversari.

Quarto e decimo posto per i due studenti delle Scienze Applicate, Francesco Stefano Aiazzone e Martino Bonzano. Un grande risultato per i due studenti e per la scuola biellese. Si è svolta il 27 aprile u.s. presso il Campus di Cesena della Facoltà di Ingegneria e Scienze Informatiche dell’Università di Bologna, la finale nazionale delle Olimpiadi di Problem Solving. Le Olimpiadi di Problem Solving sono indette dal Ministero dell’Istruzione e si propongono di stimolare la crescita delle competenze di problem solving e valorizzare le eccellenze presenti nelle scuole; favorire lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale; promuovere la diffusione della cultura informatica come strumento di formazione nei processi educativi (metacompetenze); sottolineare l’importanza del pensiero computazionale come strategia generale per affrontare i problemi, come metodo per ottenere la soluzione e come linguaggio universale per comunicare con gli altri.
Quest’anno l’IIS “Q. Sella”, in cui il progetto è gestito dal professor Martino Colucci, ha portato alla finale due alunni: Francesco Stefano Aiazzone (a destra nella foto) e Martino Bonzano, rispettivamente della 1 C e della 2 E Liceo delle Scienze Applicate.
I due allievi, che si sono aggiudicati la finale tra i circa 700 partecipanti alle selezioni, hanno gareggiato per 90 minuti con altri 57 alunni provenienti da tutte le regioni italiane. La classifica finale ha visto Francesco Stefano Aiazzone posizionarsi al quarto posto e Martino Bonzano al decimo posto. “Si tratta di un ottimo risultato per i due giovani biellesi -commentano i docenti-,  hanno dimostrato di possedere quelle capacità che, oggi più che mai, sono fondamentali non solo nello studio ma anche e soprattutto in ambito professionale”.

Tag:, , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*