DEDICATA AD ANGELO, IL CANE TORTURATO FINO ALLA MORTE

Verrà costruita un’area per i quattro zampe a Biella, la prima città italiana a intitolarla in memoria di questo cane.

Entro il mese di marzo verrà intitolata ad Angelo l’area destinata allo sgambamento per i cani in via Carso a Biella. Angelo è l’animale che, lo scorso anno, venne torturato fino alla morte in provincia di Cosenza. Un evento tremendo per il quale si era mobilitata l’opinione pubblica di tutta Italia. I 4 aguzzzini avevano ripreso e filmato tutta l’aggressione postando poi il filmato su Facebook. Grazie a quelle immagini, i quattro vennero individuati e condannati a un anno e quattro mesi di reclusione ognuno.
Da un’idea nata dal presidente dell’associazione Legami di Cuore, Alberto Scicolone, a stabilire che a Biella sarebbe stata intitolata un’area in memoria di questo animale è stata, nei giorni scorsi, la giunta comunale di Biella approvando una delibera promossa dall’assessore comunale Valeria Varnero.
L’idea è nell’aria dallo scorsa estate quando Scicolone, durante i centri estivi organizzati dalla cooperativa La Famiglia, aveva coinvolto i bambini delle primarie chiedendo loro di ideare una frase che fosse dedicata al cane Angelo. I piccoli del Villaggio La Marmora avevano ideato due frasi: “Il nostro Angelo in cielo” e “Gli animali ci proteggono nelle favole, noi proteggiamoli nel nostro mondo”. Da lì è nato il progetto che vede Biella come la prima città in tutta Italia a dedicare un’area in memoria di questo cane (i cui 4 aguzzini vennero riconosciuti colpevoli e condannati a un anno e quattro mesi di reclusione).
Per la fase operativa è stata coinvolta l’associazione di rigenerazione Urban Kintsugi che si occupa di realizzare un totem dove verranno incisi i nomi di chi ha contribuito alla realizzazione dell’area. Sarà poi posizionato un dispenser con sacchettini per pulire dove sporcano gli animali, una libreria coperta dove sarà possibile prelevare e donare libri e ciclicamente daremo vita ad eventi che coinvolgono i cani ed i loro padroni. L’area di sgambamento di via Carso sarà gestita completamente dai cittadini ma, affinchè i lavori siano conclusi, servono ancora mille euro. Chiunque volesse può donare il proprio contributo all’associazione, codice Iban IT70M03127223000 00000002082 con causale “In memoria di angelo”.

Tag:, , , , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*