COMMERCIO E TURISMO SONO LE CHIAVI DELLE RIGENERAZIONE URBANA

“Turismo, Commercio e Città”, questo il tema al centro della giornata dedicata al Laboratorio nazionale su Rigenerazione Urbana tenutosi a Taranto. Nel corso dell’incontro si è parlato del ruolo che commercio e turismo possono svolgere per il rilancio socio-economico delle città di medie dimensioni, ed in particolare la funzione che questi due elementi possono avere rispetto ad un percorso di rigenerazione di realtà urbane aperte a nuovi modelli di sviluppo e alla collaborazione tra pubblico e privato.

I lavori della mattina, introdotti da Roberto Ravazzoni, Professore di Economia e Gestione delle Imprese dell’Università di Modena e Reggio Emilia e da Massimo Prontera, Presidente dell’Ordine degli di Taranto, hanno approfondito lo storico e fondante rapporto tra città e commercio e dichiarato l’urgenza di mettere a punto nuovi strumenti per la rigenerazione urbana condivisi con un partenariato che tenga conto anche delle opportunità di cui sono portatrici le categorie economiche. Il tema è stato ulteriormente dibattuto in una vivace tavola rotonda sui distretti urbani del commercio dove si sono messe a confronto – così come è nello spirito del Laboratorio – le esperienze concrete e i relativi modelli gestionali di Liguria, Lombardia, Puglia e Veneto.

Nella sessione pomeridiana, coordinata da Alberto Corti, Responsabile del Settore Turismo di Confcommercio-Imprese per l’Italia si è approfondito il tema del rapporto tra città e turismo. Ad introdurre la tematica, Eva Degl’Innocenti, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, che ha incentrato il suo intervento sulla necessità di avere una visione globale e biunivoca tra museo e territorio, anche con riferimento al ruolo della conservazione nella creazione di valore. Il contributo di Josep Ejarque, Destination Manager FTourism, ha sottolineato come l’offerta commerciale sia parte essenziale dell’attrattività turistica e ha dichiarato l’urgenza di costruire da subito strategie di marketing operativo che diano risposta immediata alle esigenze del turista, anticipando i tempi necessariamente più lunghi della riqualificazione urbana.

Una seconda tavola rotonda ha avuto come focus il tema delle reti di impresa e di territori nel settore turistico, e si sono illustrate alcune importati esperienze dell’Emilia Romagna, della Calabria e della Puglia. Il Presidente Alberto Marchiori, ha tratto le conclusioni dell’intesa giornata di lavoro, ricordando che Confcommercio da anni promuove un’idea di urbanistica che integri tutti gli aspetti del vivere in città, sostenendo processi di rigenerazione urbana che sia non solo fisica, ma anche economica e culturale.

red. bi.

Tag:, , ,

Comments are closed.