CITOFONA ALLA STAZIONE DEI CARABINIERI: ARRESTATEMI ! MA ERA UBRIACO

L’abuso e l’eccesso di consumo di alcool non sono mai una buona scusante per attaccare briga ma proprio prendersela con i carabinieri è oltremodo autolesionistico. Così la scorsa notte un uomo si è presentato alla Caserma di Cossato con un bottiglia in mano è in stato di alterazione determinata dall’abuso dello stesso. Nel citofonare alla Caserma ha chiesto di essere arrestato. Ovviamente i militari comprendendo come lo stesso si fosse reso protagonista di una lite familiare qualche ora prima, a cui erano intervenuti, non hanno fatto altro che riaccompagnarlo a casa. Smaltita la sbornia avrà prontamente si spera compreso l’insensatezza del suo gesto

Tag:, ,

Comments are closed.