CARREA LA PARTITA CONTRO PIACENZA FA PARTE DI UN PERCORSO DI CRESCITA

Coach Michele Carrea e Albano Chiarastella hanno commentato in conferenza stampa la vittoria ottenuta contro la Bakery Piacenza per 80-44.

In sala stampa coach Michele Carrea non ha nascosto la sua soddisfazione, anche se non c’è da esaltarsi troppo: “Nella preseason è la normalità avere dei momenti di difficoltà che portino a una crescita. Il percorso c’è stato, in estate abbiamo cambiato l’intero quintetto titolare per cui è normale avere un periodo dove bisogna assimilare dei concetti. Non dovevamo pensare al fallimento dopo Castelletto ma non dobbiamo nemmeno essere troppo esaltati dopo questa sera. La consapevolezza di aver fatto un percorso importante ci deve portare a giocare con energia a Rieti. Realizzare 80 punti è un dato numerico che dobbiamo tenere in considerazione e che ci dà ottimismo, mentre a livello difensivo c’è stato un enorme passo avanti con le uniche sbavature viste nei primi tre possessi gestiti da Crosariol. Aver concesso un solo punto a Piacenza nell’ultimo quarto è un dato positivo perché la squadra ha continuato a spendere energia anche quando la partita era ormai decisa. Tutto il gruppo ha dato grande disponibilità e per questo sono estremamente contento. È un gruppo che dal punto di vista del desiderio non ha niente da rimproverarsi. Matteo Pollone è il primo cambio delle guardie, per cui più il rendimento è affidabile più il suo minutaggio aumenterà, il suo rendimento è stato positivo e gli farà bene per il suo percorso di crescita, ma non dovremo gettare la croce su di lui alla prima prestazione sotto tono, ha fatto un passo nella direzione giusta. La gestione dei falli di Saccaggi, Vildera e Wheatle è da correggere perché non possiamo cominciare l’ultimo quarto con tre giocatori con quattro falli a carico. Saccaggi ha appena iniziato un percorso lungo, le sue qualità non sono utilizzate al loro massimale in questo momento. Difensivamente ha fornito una prova consistente, mentre nella gestione del ritmo offensivo c’è da migliorare come ovvio che sia in un percorso appena iniziato”.

Il lungo rossoblù Albano Chiarastella pone l’accento sulla prestazione offerta dall’Edilnol: “E’ stata una buona prestazione. Siamo stati bravi a mettere in campo il nostro gioco difensivo. Abbiamo affrontato una squadra che secondo me deve ancora conoscersi. Nel terzo quarto abbiamo subito un parziale su cui bisognerà lavorare molto perché durante il campionato quando subisci un break importante è difficile recuperarlo. Quest’anno abbiamo un gruppo completamente diverso rispetto alla passata stagione, ma abbiamo gerarchie importanti. Siamo migliorati nella parte offensiva, anche se la difesa deve essere il nostro punto di forza. Siamo una squadra che deve essere dinamica perché con l’attacco fermo facciamo fatica. Per poter vincere partite servirà il gioco di squadra tenendo presente quali sono i giocatori più importanti. Fisicamente mi sento bene, in estate sono stato molto attento e a metà luglio ero già in Italia per lavorare ed essere in forma ad agosto. Sono il più vecchio del gruppo, per cui devo avere una cura maggiore del mio corpo”.

Redazione BiellaCronaca  s.v.

Tag:, ,

Comments are closed.