NESSUN ESUBERO ALLA CARLO BARBERA, TUTTI I DIPENDENTI VERRANNO RICOLLOCATI

Ieri pomeriggio incontro all’unione industriale.

Nessun dipendente verrà licenziato. Notizie molto positive arrivano dall’incontro tra di ieri tra i vertici aziendali e i sindacati. Confermato il trasferimento a Pettinengo, ex Maglificio Bellia, di 78 degli attuali 85 dipendenti della Carlo Barbera. In sospeso rimarrebbero i 7 dipendenti del reparto finissaggio che verrà chiuso il 3 agosto prossimo. Ebbene, oggi pomeriggio nelle stanze dell’unione industriale biellese, i vertici della società e le organizzazioni sindacali hanno trovato un accordo per la ricollocazione di sei persone in altre aziende biellesi. Il settimo in questione, al quale manca solo un anno di contribuzione, verrà accompagnato economicamente alla pensione, senza rimetterci un solo euro dell’attuale stipendio. Nel corso dell’incontro la società si è dichiarata anche disponibile per individuare un percorso condiviso sull’integrativo aziendale, ovvero per quanto riguarda la parte di trattamento economico-normativo, il contratto collettivo esiste in due forme: nazionale e aziendale. Nel mese di settembre, vertici dell’azienda, rsu e organizzazioni sindacali si incontreranno nuovamente per stabilire un contratto di secondo livello a misura di azienda.

“Sono molto soddisfatta di questo incontro avvenuto all’unione industriale -commenta Alessandra Ranghetti della Uiltec- perché ancora una volta grazie alla contrattazione si è riusciti a definire un buon accordo per superare un momento difficile. Con la riforma degli ammortizzatori sociali del 2015, ai quali non è più possibile accedervi, si è obbligati a trovare soluzioni alternative, come appunto la ricollocazione di dipendenti in altre aziende del territorio. Questo tavolo con la Carlo Barbera è un esempio nitido di concretezza”.

Fulvio Feraboli

Tag:, , , , , , ,

Comments are closed.