CANDELO IN FIORE, SETTEMILA I TURISTI NEL PRIMO WEEK END

Da visitare. Un’edizione questa del 2018 all’altezza se non oltre alle precedenti.
Un flusso continuo che ha permesso di fotografare e ammirare “i giardini con influssi orientali” predisposti dai  florovivaisti biellesi. Il livello degli allestimenti è variegato e originale per un Ricetto straordinariamente bello.
Sabato c’è stata l’inaugurazione dell’evento alla presenza di vari sindaci, di neoparlamentari e del
Prefetto di Biella, Annunziata Gallo. Tre gli ingredienti che rendono appassionante la 16esima edizione: 1. Il borgo, un unicum, con tre importanti certificazioni, un contenitore di eventi di qualità che deve sempre più essere elemento strategico per i flussi, i percorsi e le reti di sviluppo. 2. Gli angoli fioriti, curati dal tecnico paesaggista Danila D’Alessandro, che evocano flussi orientali 3. Le mostre importanti legate al tema dell’Oriente, della Cina in particolare, curate dalla Patrizia Maggia che spaziano dall’industria tessile (Buratti e Piacenza Cachemire, alle ceramiche d’autore, alla storia della carta e della calligrafia, al the) ai laboratori specifici.
Insomma, un successo determinato soprattutto  dalla tessitura di reti portata avanti dal comune di Candelo in collaborazione con la Pro Loco e altre realtà importanti del mondo culturale orientale.
Ricordiamo che l’evento resterà aperto tutti i giorni della settimana dalle 10 alle 20 con biglietto ridotto.
Tag:, , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*