BOXE, PIEMONTE PRIMO AL TROFEO CONI-KINDER GRAZIE A MATILDE FERRARIS E MARCO MICERA

I due biellesi della Pugilistica Biella Boxe hanno contribuito a conquistare il gradino più alto del podio a Rimini.

E’ un risultato eccezionale a livello sportivo giovanile quello conquistato nell’ultimo fine settimana a Rimini, al Trofeo Coni-Kinder, anche grazie al supporto di due mini-pugili della Pugilistica Biella Boxe, Matilde Ferraris e Marco Micera, dalla squadra del Piemonte che ha raggiunto il primo posto assoluto per regioni dell’importante kermesse sportiva in virtù della migliore somma dei punti di tutte le discipline sportive. Dietro al Piemonte si sono classificate l’Emilia Romagna, regione organizzatrice, e il Lazio. Seguono Puglia, Veneto e Lombardia. Nel pugilato (la Federazione pugilistica è la prima federazione del Coni), il Piemonte ha conquistato un’eccezionale medaglia di bronzo grazie alla prova dei due “canguri”, Chiara Bizzarri e Mattia Zita, della società torinese “Dms Team” del tecnico Cristian De Martinis (che ha accompagnato i quattro campioncini a Rimini) e degli “allievi” biellesi,  Matilde Ferraris e Marco Micera, allenati dal tecnico nazionale Vincenzo Frascella, che da due anni a questa parte ha portato la squadra giovanile della Pugilistica Biella Boxe al primo posto in Piemonte. Rimasti a giugno senza palestra per scelte ancora sconosciute ad oggi (la Metropolitan di piazza Vittorio Veneto ha chiuso i battenti), i ragazzi di Frascella, campioni piemontesi, si sono allenati tutta l’estate dove hanno potuto, prima che il Comune – grazie all’interessamento dell’assessore allo Sport, Sergio Leone, e dell’assessore al Bilancio, Giorgio Gaido – trovasse alla plurimedagliata società di pugilato una sistemazione quantomeno provvisoria (in cambio comunque di un sostanzioso affitto mensile) in una delle due palestrine del palazzetto di via Paietta. Così, domenica sera, non appena la commissione nazionale del Coni ha sancito la vittoria del Piemonte all’importante manifestazione, anche Matilde e Marco hanno potuto sollevare al cielo l’enorme coppa riservata alla prima regione dello stivale. L’emozione di quei momenti è trasmessa da Anna Corda, dirigente della società biellese, che ha accompagnato i due piccoli campioncini a Rimini: “Questa sera ho sentito battere tanti cuori come uno solo – ricorda commossa -. Tanti sforzi e tante emozioni coronati da un unico sogno che si è realizzato grazie all’impegno di tutti quei giovani campioni. Fino all’esplosione di gioia con centinaia di voci ad inneggiare al Piemonte vittorioso. Mai la nostra regione ha avuto casa più bella dei cuori palpitanti di tutti quei ragazzi…”.

“Sono commosso e soddisfatto del risultato dei nostri due ragazzi – puntualizza il tecnico Frascella -. Intanto ringrazio il sindaco Cavicchioli e la Giunta per averci concesso un posto dove poterci allenare quantomeno in modo provvisorio. Così, come sempre, le nostre squadre potranno allenarsi dal lunedì al venerdì in una delle palestrine laterali del PalaPaietta, dove è stato piazzato il nostro ring olimpionico, sia con i giovanissimi dai 6 ai 13 anni, sia con i giovani dai 13 ai 18 anni, sia con i senior e gli amatori dai 18 ai 65 anni…”. Vincenzo Frascella, da due anni a questa parte, ha portato la squadra giovanile della Pugilistica Biella Boxe al primo posto in Piemonte. Rimasti a giugno (la Metropolitan di piazza Vittorio Veneto ha chiuso i battenti), i ragazzi di Frascella, campioni piemontesi, si sono allenati tutta l’estate, prima che il Comune grazie all’interessamento dell’assessore allo Sport, Sergio Leone, e dell’assessore al Bilancio, Giorgio Gaido trovasse alla plurimedagliata società di pugilato una sistemazione quantomeno provvisoria (in cambio comunque di un affitto mensile) in una delle due palestrine del palazzetto di via Paietta. Così, domenica sera, non appena la commissione nazionale del Coni ha sancito la vittoria del Piemonte all’importante manifestazione, anche Matilde e Marco hanno potuto sollevare al cielo l’enorme coppa riservata alla prima regione dello stivale. L’emozione di quei momenti è trasmessa da Anna Corda, dirigente della società biellese, che ha accompagnato i due piccoli campioncini a Rimini: “Questa sera ho sentito battere tanti cuori come uno solo – ricorda commossa -. Tanti sforzi e tante emozioni coronati da un unico sogno che si è realizzato grazie all’impegno di tutti quei giovani campioni. Fino all’esplosione di gioia con centinaia di voci ad inneggiare al Piemonte vittorioso. Mai la nostra regione ha avuto casa più bella dei cuori palpitanti di tutti quei ragazzi”.

Nelle foto Matilde Ferraris e Marco Micera (bronzo nel pugilato) mentre sollevano la coppa di migliore regione d’Italia vinta dal Piemonte.

Red BC

Tag:, ,

Comments are closed.