BOXE, GRANDISSIMO ARGENTO DI GIULIETTA LAMAGNA AL GUANTO D’ORO

Dopo il bronzo europeo arriva anche il prestigioso risultato mai raggiunto dalla biellese. Sessanta le partecipanti all’evento nazionale.
Golden Glove o meglio Guanto d’Oro Femminile: Giulietta Lamagna conquista la medaglia d’argento sconfitta ai punti (3-2 il verdetto finale) solamente dalla campionessa italiana Arianna DeLaurenti, imbattuta da due anni. Un risultato incredibile per la biellese al torneo riservato ai migliori pugili Nazionali, in questa occasione disputato a Rivisondoli, piccolo comune de L’Aquila di circa 700 abitanti. Trovarti a combattere sul ring contro chi da anni stai ammirando ed è il tuo idolo, non è per nulla facile. E’ capitato a Giulietta Lamagna nel match di finale per il Guanto d’Oro. “Avere di fronte Arianna mi ha emozionata tantissimo. Non ho ancora realizzato questo risultato –racconta Giulietta Lamagna-. Le ho dato del filo da torcere ma sono ancora un piccolo scalino sotto lei. Continuando a lavorare sodo la raggiungerò. Ci ho creduto e devo crederci ancora di più, la Giulia di due anni fa non sarebbe mai arrivata alla finale. Sto crescendo e ho capito che questo è il mio futuro. Ho ricevuto tanti complimenti dal pubblico e messaggi anche da chi non mi aspettavo. Gente del posto è venuta a salutarmi, mi ha chiesto di fare una foto con loro. Sono tutti stimoli per far ancor meglio, insomma, mi sto avvicinando sempre più alla medaglia d’oro. Volevo ringraziare il mio tecnico Roberto Scaglione, senza di lui non sarebbe mai arrivato questo argento, la Boxing club Biella, la Fitness Club di Ponderano, tutta la mia famiglia e i miei amici che mi hanno seguita e supportato in questa avventura. Uno speciale grazie al mio amico Karim”.
IL TORNEO DI GIULIETTA LAMAGNA. Alla competizione organizzata dalla DeMarco team di Pescara erano presenti circa 60 ragazze, selezionate dalla Federazione Pugilistica in base al punteggio ed alla qualità. Tra queste Giulia Lamagna, la più giovane della categoria con i suoi 20 anni appena compiuti, è stata una delle protagoniste del torneo dando dimostrazione di classe, potenza e sicurezza. Partiti dai quarti di finale, Giulia ha letteralmente travolto la pur brava veneta Zoccante, con 30 di incontri all’attivo, che nulla ha potuto allo strapotere della biellese. Nel secondo incontro, Lamagna ha trovato sulla sua strada un’atleta più volte finalista nei tornei Nazionali come la romana Maria Francesca Cecchi, anch’essa con poco più di 30 incontri alle spalle ma molto aggressiva e esperta che ha cercato di far cadere nella trappola Giulietta.  Nulla da fare per lei e alla fine  della terza ripresa la biellese ha staccato il meritato pass per la finale. Prima volta in assoluto che l’atleta della Boxing club Biella raggiunge questo traguardo nonostante l’aver bissato il bronzo europeo proprio quest’anno. Dalla parte opposta la campionessa iridata con all’attivo circa 90 incontri, 27 anni e 12 anni di esperienza, insomma un mostro sacro nel panorama del pugilato femminile, Arianna DeLaurenti di Rivarolo. La tattica studiata dal maestro Roberto Scaglione era quella di aggredire l’avversaria per annullare la  sua qualità ed esperienza pugilistica. Prima ripresa con un punteggio netto di 4-1 a favore di Giulietta Lamagna. Spettacolo. Incredibile. La seconda e terza ripresa nonostante il leit motiv dell’incontro sia rimasto lo stesso, complice la minor esperienza, la stanchezza, lo stress per la conquista dell’oro e non ultimo l’ottima atleta avversaria, i giudici hanno dato la vittoria per 3 a 2 ad Arianna DeLaurenti che ha confermato due anni di imbattibilità sulle scene Nazionali. “E’ solo un arrivederci –commenta il tecnico Roberto Scaglione– consci del fatto di essere riusciti ad impensierire non poco la campionessa in carica e Giulietta Lamagna è sempre più vicina alla conquista di traguardi Nazionali e Internazionali. Siamo sicuri che cercherà di cambiare il colore della medaglia già nelle prossime gare”. L’appuntamento per chiudere la prima parte dell’anno agonistico per la Boxing club Biella è in calendario domenica 22 luglio al Lago di Viverone, con Boxe al lago, dove la volontà di osservare da vicino uno sport in costante crescita è stata sposata da Comune ed imprenditori locali. L’appuntamento clou per Lamagna è invece al campionato italiano in calendario a fine 2018.
Fulvio Feraboli
Tag:, , , ,