BOLLETTE DELL’ACQUA, ALL’IRIS E’ POSSIBILE RICEVERE UN CONTRIBUTO DI 100 EURO

Al via la presentazione delle domande per i contributi del pagamento dell’acqua. Ecco i comuni afferenti al consorzio dove i residenti possono presentare richiesta. 

Da lunedì 24 settembre e fino a venerdì 23 novembre si possono presentare le richieste di contributo per il pagamento delle bollette dell’acqua. Le domande devono essere presentate al servizio sociale competente per il proprio comune oppure spedite al Consorzio I.R.I.S. via Repubblica 22/b, Biella. Le modalità di presentazione sono descritte nel bando che si può ritirare nei comuni, oppure si può scaricare dal sito del Consorzio ww.consorzioiris.net. E’ possibile ricevere un contributo fino a 100 euro  per il pagamento del servizio idrico, grazie ad uno stanziamento di € 93.498,62 al Consorzio I.R.I.S. da parte dell’Autorità d’Ambito n. 2 “Biellese, Vercellese e Casalese” (A.T.O.). Sul nostro territorio sono purtroppo in costante aumento le persone in difficoltà nel pagamento delle utenze domestiche. – commenta il presidente del Consorzio I.R.I.S., Paolo Gallana – L’anno scorso con il budget a disposizione sono state soddisfatte 747 richieste, delle quali ben 367 solo sulla città di Biella, in cui abita circa il 40% della popolazione afferente al Consorzio. Altre 198 richieste (tutte provenienti da cittadini del capoluogo) sono state in prima battuta respinte in quanto eccedenti il budget. Fortunatamente un ulteriore stanziamento di circa 19.000 euro dell’ATO consentirà di soddisfarle comunque, garantendo alle famiglie un aiuto per garantire il pagamento di un bene indispensabile come l’acqua.

Al bando possono presentare richiesta di contributo i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in uno dei seguenti comuni afferenti al Consorzio I.R.I.S., ovvero: Andorno Micca, Benna, Biella, Borriana, Camburzano, Campiglia Cervo, Candelo, Cavaglià, Cerrione, Donato, Dorzano, Gaglianico, Graglia, Magnano, Massazza, Miagliano, Mongrando, Muzzano, Netro, Occhieppo Inferiore, Occhieppo Superiore, Piedicavallo, Pollone, Ponderano, Pralungo, Ronco Biellese, Roppolo, Rosazza, Sagliano Micca, Sala Biellese, Salussola, Sandigliano, Sordevolo, Tavigliano, Ternengo, Tollegno, Torrazzo, Verrone, Villanova, Zimone, Zubiena, Zumaglia

  • indicatore ISEE 2018 del nucleo familiare fino ad un massimo di € 10.958,02

  • essere titolari di un contratto per Servizio Idrico (S.I.) ad uso domestico singolo o condominiale per la propria abitazione di residenza. Qualora si risieda in appartamento non di proprietà o non si sia titolari del contratto S.I., essere tenuti a rimborsare al titolare del contratto S.I. i costi relativi al consumo di acqua.

    E’ possibile avere un contributo per spese già sostenute o ancora da sostenere, relative a fatture / richieste di pagamento del 2018. Il contributo potrà anche coprire il pagamento di morosità, per fatture o richieste di pagamento emesse a partire dal 2016.

L’assegnazione avverrà privilegiando chi ha un ISEE più basso; a parità di ISEE si valuterà la situazione sociale della famiglia (es. presenza nel nucleo di bambini, di disabili, di anziani).

Il bando e il modulo per fare richiesta possono essere ritirati nei Comuni e nelle sedi dei Servizi Sociali o essere scaricati direttamente dal sito del Consorzio I.R.I.S. www.consorzioiris.net . Una volta compilata, la richiesta dovrà essere consegnata – secondo le modalità indicate nel bando – agli operatori dei Servizi Sociali, che saranno riferimento anche per indicazioni utili ai fini della compilazione.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i Servizi Sociali del proprio Comune oppure Sportello Unico Socio Sanitario del Distretto 1 Biella tel. 800 545 455 (orario: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 11.00; martedì, mercoledì e venerdì dalle 16.00 alle 18.00) – mail: sportellounico@consorzioiris.net

B.E.

Tag:, , ,

Comments are closed.