BIELLA: TRUFFA DA TREMILA EURO, ALTRO ANZIANO NELLA RETE DEI TRUFFATORI

Il malcapitato è un uomo di 83 anni residente in città. Ancora un appello delle forze dell’ordine: non fate entrare in casa sconosciuti.
Hanno colpito ancora i due truffatori, un tecnico dell’acqua in compagnia di un Carabiniere. La mattina del 10 febbraio in corso Risorgimento, una donna ha suonato al campanello di un anziano di 83 anni presentandosi come un tecnico dell’acquedotto mandato a verificare la purezza dell’acqua del rubinetto. Le tecniche usate sono molto simili e ad accompagnare la donna si è presentato poco dopo un falso Carabinieri. Il “militare” ha avvisato il pensionato di possibili furti in zona e lo ha consigliato di controllare se non gli mancasse del denaro o dell’oro. Il pensionato si è agitato ed è corso a verificare tornando pochi minuti dopo con in mano una busta contenente 3000 euro in contanti. A quel punto il gioco è stato facile. I due hanno distratto l’anziano e si sono allontanati con la busta dei soldi. All’83enne non è rimasto altro che avvisare i Carabinieri.
I militari e tutte le forze dell’ordine continuano ad avvisare di non far entrare in casa sconosciuti, tecnici dell’acqua, finti Carabinieri o agenti di Polizia. Nessuno è autorizzato a presentarsi alla porta di casa di un cittadino.
Tag:, , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*