BIELLA RUNNING CHIUDE UN 2018 RICCO DI SODDISFAZIONI

Appuntamento al 2019 con una nuova maglia e diverse novità.

Fine anno ricco di appuntamenti per la società Biella Running. Le maratone di Valencia e Pisa delle ultime settimane hanno ufficialmente concluso il “Progetto Maratona Autunnale 2018” che ha coinvolto una settantina di atleti, mentre tra mercoledì e martedì si è lasciato spazio ai festeggiamenti con la “gara sociale” allo Stadio La Marmora-Pozzo e la cena degli auguri.

Nella numerosissima trasferta per la Pisa Marathon di domenica scorsa BiellaRunning ha portato al traguardo (tra maratona e mezza) una quarantina di runner raccogliendo il 3° posto a livello di squadra (che fa seguito alla vittoria primaverile a Padova) e un ottimo 11° posto con Lara Giardino (2h58’09” il crono), mentre nella “mezza” si sono messi in luce Selena Bernardi (11a in 1h26’20”) e Matteo Biolcati (16° in 1h18’23”).

“Tra Valencia e Pisa abbiamo raccolto degli ottimi risultati – spiega il Dt della società Paolo Vialardi – È sempre bello vedere tradotto in prestazioni il lavoro svolto nei numerosi allenamenti. Ampliando il discorso a tutto il 2018 il bilancio non può che essere molto positivo, con tante gare, tante trasferte e molti personal best. Mi piace sempre ricordare che siamo partiti ormai diversi anni fa ed eravamo una ventina, ora siamo oltre 180 con una presenza femminile che supera le 50 atlete”.

Durante la serata degli auguri svoltasi al Glamour, nuovo main sponsor della società, si è parlato anche di un 2019 con diverse novità e nell’occasione è stata presentata la nuova maglia: “Il primo appuntamento sarà il 30 e il 31 marzo con la Ultramaratona gara inedita per il nostro territorio che si correrà sulle 24, 12 e 6 ore. Saranno due giorni speriamo di grande festa che vivremo insieme alla Pietro Micca e dove servirà l’aiuto di tutti, perchè se riusciamo a partire bene potrebbe essere la prima gara a fare veramente la differenza a Biella e non solo per il format che sta andando di moda in questo periodo. In questa gara saremo accompagnati anche da Special Olimpics e il nostro portacolori Simone Perona sarà il primo atleta a livello mondiale a correre la 6 ore. Il progetto primaverile sarà con la Maratona di Roma che vuole tornare ad essere la 42 km numero 1 d’Italia, gli organizzatori ci hanno invitato e chiesto di essere loro testimonial e questo per noi è un grande onore. Poi avremo la solita trasferta con il Passatore e via via tutta la stagione”.

La serata si è conclusa con le consuete premiazioni goliardiche. Pablo Marino è stato insignito del titolo di “coach dell’anno” superando sul filo di lana Stefano Savino, mentre atleti del 2018 sono stati nominati Lara Giardino e Matteo Biolcati.

*Foto by Daniele Chiodi

Tag:, , ,

Comments are closed.