BAGNERI: PIETRE, VOLTI E SCULTURE – IL RITRATTO DI UNA VALLE

Mostra temporanea di Cecilia Martin Birsa che da qualche anno vive e lavora in Valle Cervo. 

L’associazione Amici di Bagneri in collaborazione con la Parrocchia e con il sostegno del Comune di Muzzano e della Rete Museale Biellese, hanno organizzato per domenica 16 settembre una mostra personale di Cecilia Martin Birsa dal titolo “Pietre, volti e sculture: il ritratto di una valle”. Da tempo ormai, il piccolo centro della Valle Elvo espone permanentemente alcune opere del “Sandrun”, e da alcuni anni ospita la giovane scultrice.

Il programma prevede per domenica 16 la Festa della Madonna del Piumin, con il consueto ritrovo alle 11 per la Messa celebrata presso la statua della Madonna, opera di Francesco Barbera “Sandrun”, collocata nel bosco fin dal 2000.

Alle 12, è in programma l’inaugurazione della mostra della giovane artista Cecilia Martin Birsa che da qualche anno ha scelto Bagneri come sede del suo laboratorio e residenza. La mostra proporrà una serie di disegni che ritraggono abitanti e visitatori del Borgo, ritratti “dal vero”. Saranno esposte anche alcune sculture in pietra. La mostra sarà visitabile, ad ingresso libero, per quattro domeniche: dal 16 Settembre fino al 7 Ottobre, negli orari: 10-12 e 14,30-18,30, arricchendo così la proposta della Rete Museale Biellese.

Dopo il pranzo, alle 16, il coro Monte Mucrone (già presente alla messa del mattino) animerà con i propri canti un momento di riflessione e di preghiera. Domenica 7 Ottobre ci sarà la “Festa del Ringraziamento”, rivolta in modo particolare alle persone residenti o abituali visitatori di Bagneri, per festeggiare con semplicità e ringraziare al termine della stagione di alpeggio (“disalpà”); La Santa Messa sarà alle 11, a seguire: aperitivo e pranzo. Al pomeriggio, alle 16, nella Chiesa Parrocchiale, si svolgerà la proiezione (a cura del sig. Marco Astrua di Graglia), di fotografie dedicate alle baite di Bagneri, delle Salvine e del Tracciolino, il frutto di una ricerca svolta anche con l’aiuto di persone della zona e con la speciale consulenza del Battista di Bagneri. Lo stesso giorno si concluderà la mostra di Cecilia Birsa: sarà bello poter proporre i volti degli abitanti e le immagini delle loro baite, persone che da generazioni dedite con fatica e sacrificio alla cura del prato e del bosco, all’allevamento e alla salvaguardia del territorio.

Cecilia Martin Birsa, nata nel dicembre dell’83 a Biella, vive e lavora a Bagneri. La sua formazione artistica inizia poco più che ventenne, nell’atelier del “pittore della neve” nonché scultore ed incisore Placido Castaldi, a Sordevolo. Dopo la morte del Maestro ha iniziato il suo percorso artistico di ricerca che l’ha subito portata alla scultura. Tutte le sue opere sono caratterizzate dall’uso di medium di epoca paleozoica: pietre di montagna, di torrente, ottenendone il Copyri- ght© nel Marzo 2018. “Ogni scultura è una ricerca nella quale sono costantemente messa alla prova, conciliando la volontà di imporre un concetto con l’ascol- to della forza primordiale e misteriosa della pietra – spiega l’artista -. L’unicità del mio lavoro e la mia determinazione mi hanno portato, in poco più di un anno dalla mia prima mostra personale, ad essere accettata e poi ricercata nelle gallerie di tutto il mondo.Per altre Info visitate i siti www.bagneri.it e www.ceciliascultrice.it

Tag:, , , ,

Comments are closed.