APRE A CAMANDONA IL CANTUN BIANC: VITELLO TONNATO, LINGUA IN VERDE E …

Riapre l’ex ristorante “da Michela” chiuso esattamente un anno fa. Nuove specialità tutte da scoprire. Sabato sera l’inaugurazione della trattoria.

Dopo due bandi andati deserti, al municipio di Camandona alcuni mesi fa aveva bussato lei, Giovanna Dalessandro, 42 anni originaria di Cerignola chiedendo al sindaco Giampaolo Botto Steglia se fosse stato disponibile ad offrirle la gestione di quel locale che non sembrava interessare a nessuno.
Si tratta dell’ex trattoria “Da Michela” di frazione Bianco che sabato sera inaugurerà con un grande buffet aperto a tutti. Il nuovo locale si chiama “Cantun Bianc” e si trova nei locali di proprietà comunale dove una volta si trovava la scuola elementare. Fu l’amministrazione stessa, quando si trovò costretta a chiudere la scuola a causa del numero limitato di bambini, a decidere di trasformarla in una trattoria. Per 10 anni era stata Michela Perissinotto ad occuparsene. Da subito la donna riuscì a far diventare la trattoria “da Michela” il punto di riferimento della buona cucina piemontese. Quando si ordinavano gli antipasti praticamente ci si ritrovava davanti una cena completa. Arrivavano due piatti: uno di antipasti caldi e uno freddi. Iniziava poi la carrellata dei primi e quella dei secondi. Il tutto difficilmente superava i 25 euro vini inclusi.
Decidendo di dedicarsi esclusivamente alla famiglia, Michela lo scorso anno aveva restituito le chiavi del locale al sindaco che ora le ha consegnate a Giovanna Dalessandro. “Mi sembra un sogno: l’emozione è tanta e sono davvero felice di lanciarmi in questa sfida – racconta Giovanna -. Dopo aver cambiato parecchi lavori ho capito che questa è la mia strada. Ho anche lasciato la mia abitazione di Mongrando per prendere casa qui a Camandona davanti al mio ristorante”.
Con Giovanna lavorano altre tre ragazze: la cuoca Valentina Canova con la sua aiutante Anna Pugliese ed al banco Cristina Cortese.
Il “Cantun Bianc” sarà un ristorante tipico piemontese: dai tomini, i peperoni in bagna cauda, l’insalata russa, il vitello tonnato e la lingua al verde. Ma anche cotechino con patate e sformati. I primi troveranno nei risotti il loro punto di forza mentre i secondi saranno principalmente arrosti e stufati.
“Poco per volta farò conoscere ai biellesi anche la cucina tipica pugliese: dalle cime di rapa ai panzerotti ripieni” assicura Giovanna.
Il “Cantun Bianc” sarà aperto a partire da domenica 14 gennaio tutti i giorni a pranzo (un menù fisso a 11 euro). Per cena invece sarà aperto venerdì, sabato e domenica (spesa media tra i 23 e i 25 euro vini inclusi).
Il attesa che apra il nuovo ristorante non resta che partecipare all’inaugurazione in programma sabato alle 18,30.

Tag:, , , , , ,

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*