IL VIOLINO DI ANA CHUMACHENCO A BIELLA

I violinisti vincitori dei più prestigiosi premi internazionali. E’ stata premiata con la medaglia d’oro al Carl Flesch Competition di Londra e al Concorso internazionale Queen Elisabeth di Bruxelles.

Spagna, Germania, Turchia, Italia. Sono questi i Paesi da cui provengono gli allievi della classe di violino di Ana Chumachenco che si esibiranno nella Sala Concerti dell’Accademia, a Biella in corso del Piazzo, venerdì 19 ottobre alle ore 20.45 con musiche di Haydn, Schumann, Ravel, Sibelius, Brahms. Annoverata tra i migliori docenti di violino al mondo dalla nota rivista di settore “The Strad Magazine”, tra gli allievi di Ana Chumachenco che oggi sono nel pieno della carriera concertistica si riconoscono alcuni dei nomi dei più apprezzati violinisti del panorama internazionale come Julia Fischer, Ester Yoo, Veronika Eberle, Vilde Frang.

Nata in Italia, di origine russa e di nazionalità argentina e tedesca, Ana Chumachenco è stata premiata con la medaglia d’oro al Carl Flesch Competition di Londra e al Concorso internazionale Queen Elisabeth di Bruxelles. Per oltre 20 anni è stato membro del Trio per archi di Monaco con il violista Oscar Lysy e il violoncellista Walter Nothas. Tra i violinisti di raro talento che si presentano al pubblico della Stagione del Perosi ci sono Veriko Tchumburidze e Mon-Fu Lee-Hsu.

A soli 20 anni Veriko Tchumburidze ha vinto il Primo premio al prestigioso Concorso internazionale di violino Henryk Wieniawski attirando immediatamente l’attenzione di tutto il mondo musicale.

Classe 1996, la Tchumburidze ha iniziato la sua formazione presso il Conservatorio statale della Mersin University con Selahattin Yunkuş e Lili Tchumburidze. Nel 2010 entra nella classe di Dora Schwarzberg alla Hochschule für Musik di Vienna tra gli allievi del progetto “Young Musicians on World Stages” (YMWS) e, dal 2016, è studentessa di Ana Chumachenco.

Nel 2004 ha vinto la Gülden Turalı National Violin Competition e nel 2006 la Georgia National Competition. Nel 2012, ha ottenuto il primo premio al Concorso internazionale di Ciajkovskij per giovani musicisti. La rivista musicale turca Andante ha conferito a Tchumburidze il titolo di “Miglior musicista emergente” del Paese. Nel gennaio 2016 si è esibita a Zurigo per promuovere il suo primo CD per Sony, registrando le musiche di John Williams per “Schindler’s List” con la Brandenburgisches Kammerorchester e Howard Griffiths per Klanglogo.
Sulla scia delle sue incredibili esibizioni, Orpheum Stiftung ha scelto Veriko come musicista di punta del concerto di apertura dell’Opernhaus Film Festival di Zurigo nel 2016. Suona un violino Giambattista Guadagnini del 1756 generosamente fornito dalla Deutsche Stiftung Musikleben.

Origini spagnole invece per Mon-Fu Lee-Hsu, nato nel 1999.
All’età di 12 anni è entrato a far parte di una delle più prestigiose scuole di alto perfezionamento artistico l’Escuela Reina Sofia di Madrid, allievo più giovane nella classe di Ana Chumachenco.

Nel 2007 è stato premiato al concorso indetto dal Conservatorio Superiore della musica di Shanghai, in Cina e nel 2011 ha vinto il Primo Premio della categoria intermedia nel V Young Interpreter Competition organizzato dal Consiglio Comunale di Colmenar Viejo a Madrid.
Ha tenuto numerosi recital in Germania, Francia, Cina e Taiwan e ha preso parte ai festival della comunità di Madrid e a manifestazioni come El Festival Pau Casals Prades in Francia, allo Shanghai Conservatory Summer Camp o all’Oberen Sommermusik Nagoldtald in Germania.
Si è esibito nelle sale più importanti della capitale spagnola tra cui il Teatro Real di opere Carmen e Faust, l’Auditorium Sony e l’Auditorium Nazionale della Musica. Come musicista da camera, ha lavorato con i maestri Günter Pichler e Heime Müller e ha frequentato lezioni di perfezionamento con Weronika Hagen e Natalia Prishepenko.

Red BC

Tag:, , , , ,

Comments are closed.